Menu Primo pianoCalciomercatoIntervisteEsclusive TBCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie B ascolibaribresciacatanzarocittadellacomocosenzacremoneseferalpisalòleccomodenapalermoparmapisareggianasampdoriaspeziasudtirolternanavenezia

Spezia, D'Angelo: "Mercato? La società si è mossa bene. Contento per la conferma di Moro"

Spezia, D'Angelo: "Mercato? La società si è mossa bene. Contento per la conferma di Moro"TuttoB.com
venerdì 2 febbraio 2024, 19:00Spezia
di Redazione Milano
fonte www.speziacalcio.com

Alla vigilia della sfida contro il Catanzaro, mister Luca D’Angelo ha parlato come di consueto ai microfoni della stampa: "Il mercato non è stato semplice, dato che c’erano tanti calciatori che volevano partire ed è un fatto che abbiamo pagato in diverse partite. Ora sono arrivati calciatori determinati e vogliosi di essere qui a lottare con noi e questo è fondamentale, perché per raggiungere il proprio obiettivo bisogna essere tutti uniti.

Sulla carta sono partiti calciatori che ora militano in Serie A o in prime divisioni, ma quello che più contava non erano i nomi, ma giocatori utili alla causa e convinti di poter raggiungere ciò che ci siamo prefissati. Inoltre, sono molto soddisfatto di avere ancora qui Daniele Verde, che è un calciatore importante per noi e che sta dando molto a questa squadra, sotto tutti i punti di vista. 

Jagiello, Nagy e Falcinelli conoscono la categoria molto bene, Tanco è un calciatore molto forte che deve solo prendere ritmo partita, Jureskin lo conosco bene, è un esterno mancino, veloce e potente e ci darà una grande mano anche considerato l’infortunio di Reca. Ho avvallato il suo acquisto, così come quello di Nagy, due ragazzi che ho avuto a Pisa e che reputo giocatori forti. Nagy aveva anche altre richieste da squadre forti della categoria, ma ha preferito scegliere il nostro percorso. Di Serio è un attaccante giovane, ma che conosce bene la categoria, che sa buttarsi nello spazio e attaccare la profondità, il ragazzo ha caratteristiche che non avevamo in rosa e anche lui sarà molto importante.

Il mercato era molto complicato, la società si è mossa bene e sono contento della conferma di Moro: in queste categorie pochissimi calciatori possono essere determinanti singolarmente, per il resto contano le motivazioni, la voglia di stare qui e la spinta del gruppo.

Ripeto, il Club ha operato in una situazione non semplice, con tanti calciatori che volevano andar via e il malcontento si respirava nella rosa, ma ora questo aspetto non c’è più e anche Moro è rimasto volentieri, dato che non ha mai puntato i piedi per andarsene, è da domani faremo il massimo per continuare sulla strada intrapresa a Pisa.

Gli attaccanti che abbiamo a disposizione si sposano bene tra di loro e ci consentono diverse alternative offensive, quindi le soluzioni ora sono molte di più rispetto quelle che avevamo in precedenza.

Quando si vince la settimana di lavoro passa sempre in maniera più tranquilla, ma i ragazzi sanno che la strada è ancora molto impervia, la classifica è chiara e la squadra si è allenata molto bene, nonostante il mercato aperto che può sempre distrarre.

Bandinelli potrebbe già essere domani tra i convocati, Elia rientrerà la prossima settimana, mentre Reca pensiamo di poterlo riavere ai primi di marzo.

I nuovi possono tutti essere a disposizione, l’unico leggermente più indietro è Tanco dato che era fermo da un po’, ma in generale ci siamo.

Catanzaro è una squadra rodata, contro cui servirà una partita di grande efficacia motivazionale in primis e poi grande attenzione tattica e tecnica; sarà anche una partita molto dispendiosa, dato che i nostri avversari sono una squadra che palleggia molto, ma noi ci faremo trovare pronti".