HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
Da TuttoB.com le ultimissime notizie sul campionato cadetto

File inesistente: layouts-common/common/dx_default_read_sez.phtml

SONDAGGIO
TUTTOB AWARD: VOTA IL TUO MIGLIOR GIOCATORE DELLA STAGIONE!!
  AUDERO (VENEZIA)
  COLOMBI (CARPI)
  MONTALTO (TERNANA)
  GALANO (BARI)
  CAPUTO (EMPOLI)
  KRUNIC (EMPOLI)
  ZAJC (EMPOLI)
  SPROCATI (SALERNITANA)
  DA CRUZ (PARMA)
  M. CIOFANI (FROSINONE)
  PETTINARI (PESCARA)
  PUSCAS (NOVARA)

EDITORIALE

Spal, Hellas Verona e Frosinone come Juventus, Napoli e Genoa. Un finale in crescendo che aumenta i rimpianti, Cesena potevi fare di più. Bari, rivoluzionare ancora serve a poco…

11.05.2017 00:00 di Attilio Malena  Twitter:    articolo letto 7714 volte
Spal, Hellas Verona e Frosinone come Juventus, Napoli e Genoa. Un finale in crescendo che aumenta i rimpianti, Cesena potevi fare di più. Bari, rivoluzionare ancora serve a poco…

Il Benevento come giudice supremo, tutto dipenderà dallo scontro fra titani contro il Frosinone ma la strada sembra già tracciata. Il rispetto per una stagione fuori dall’ordinario del Cittadella, per il gioco straordinario espresso dal Perugia, per il buon torneo di Carpi e Spezia e per l’ottimo campionato del Benevento tra alti e bassi resta immutato, Spal, Hellas Verona e Frosinone hanno dimostrato però di essere superiori per larghi tratti del campionato e non ci stupiremmo se alla fine festeggiassero tutte e tre a braccetto. La similitudine con quel 2006/2007 nasce spontanea, Juventus, Napoli e Genoa dominarono il campionato, come andò a finire? Festeggiarono tutte e tre. Un dominio territoriale con tutti i difetti del caso, la Spal ne ha mostrati pochi, forse nessuno, nell’Hellas ha sempre vinto il singolo e non il collettivo e il Frosinone si è sentito troppo presto in Serie A. Match point Frosinone, ma il Benevento vuole continuare il suo sogno.

Una stagione tormentata per il Cesena e per larghi tratti invischiata nella lotta per non retrocedere, le premesse di inizio stagione erano però nettamente differenti. La speranza di ripetere un campionato da play-off con Massimo Drago, il rapporto si è poi interrotto, l’arrivo di Camplone che non è riuscito ad incidere da subito e un gruppo esploso troppo tardi. Il finale di campionato testimonia il potenziale enorme della squadra e i rimpianti aumentano sempre di più.

Lo ribadiamo, per il Bari non raggiungere i play-off rappresenterebbe un autentico fallimento, ma in vista della prossima stagione rivoluzionare ancora tutto servirebbe a poco. La squadra resta di assoluto valore, Sogliano è un bravo direttore e con tutti gli errori del caso, l’era Giancaspro è solo al primo step e merita ancora credito. Tasselli giusti al posto giusto, con un tecnico coraggioso che torni a riconquistare la gente di Bari col gioco e con i risultati, sarà questa la mission del nuovo tecnico…


TuttoB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy