HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
Da TuttoB.com le ultimissime notizie sul campionato cadetto

File inesistente: layouts-common/common/dx_default_read_sez.phtml

SONDAGGIO
PLAYOFF: CHI VINCERA' ?
  PALERMO
  FROSINONE

EDITORIALE

Pisa, adesso si torni a parlare di calcio... Al "Matusa" il Frosinone prepara il sorpasso alla capolista. Trapani: se non ora, quando?

24.12.2016 09:00 di Marco Lombardi   articolo letto 4711 volte
© foto di Federico Gaetano

Tutto è bene quel che finisce bene... "E l'ultimo chiuda la porta!" aggiungerebbe Patsy, aiutante del detective Nick Carter, celebre personaggio dei fumetti nato dalle penne di Bonvi e Guido De Maria, tratto dall'omonimo feuilleton "Nick Carter" di John Russell Coryell. Bando alle ciance: dopo lunghi e "perigliosi" negoziati, si è concluso il tanto atteso ed auspicato passaggio di AC PISA 1909 dalla famiglia Petroni alla cordata capeggiata da Giuseppe Corrado. L'estenuante e stucchevole saga in salsa nerazzurra è finalmente giunta all'epilogo. Basta con le fideiussioni bulgare, le pantomime, le commedie degli equivoci... E' tempo di astrarsi dagli odi personali e di sopire le polemiche sterili e prosaiche. Su questa vicenda, tipica espressione dell'Italietta pallonara, nella quale sono confluite - non è dato capire a che titolo!? - le incursioni di "prezzemolini" della TV, mi augurerei scendesse rapidamente l'oblio. Solo due cose mi preme ricordare: innanzitutto, la dignità e la tenacia di Rino Gattuso e dei suoi ragazzi, i quali in campo hanno sempre difeso, a testa alta e tra enormi difficoltà, i colori del Pisa. La stessa dignità, peraltro, mostrata da tutti quei valenti collaboratori che, indefessamente e silenziosamente, hanno continuato a lavorare, malgrado i ritardi nel pagamento degli stipendi. E poi il prodigarsi del Sindaco Filippeschi, la cui infaticabile e certosina mediazione, fra posizioni distanti e spesso inconciliabili, è stata preziosissima affinchè la trattativa, sul punto di saltare a più riprese, potesse riannodarsi. Dissipate le nubi e rasserenati gli animi, è già tempo di campionato: all'Arena Garibaldi arriva lo Spezia e i nerazzurri non possono permettersi ulteriori passi falsi.   

 

Seconda contro terza, il quarto attacco più prolifico opposto alla difesa più impermeabile del campionato in ticket con quella del Pisa: questi alcuni numeri di Frosinone-Benevento, match-clou della 20esima giornata di serie B. Galvanizzati dal blitz di Trapani, con cui hanno prontamente cancellato l'onta dell'inopinata battuta d'arresto interna rimediata ad opera della Salernitana, i ciociari, complice l'insidiosa trasferta del Verona in quel di Carpi, preparano l'assalto alla vetta della classifica. "Criptico" Pasquale Marino, che in conferenza stampa è stato evasivo circa l'assetto tattico che adotterà la sua squadra contro i sanniti. Pretattica, evidentemente dovuta alla consapevolezza della caratura dell'avversario. In linea di massima, il tecnico di Marsala dovrebbe riproporre quel 3-5-2 "camaleontico" - suscettibile di evolvere in un 5-3-2 in fase di ripiegamento - già sperimentato, con risultati lusinghieri, al "Provinciale". Dunque, ermeticità della difesa, densità nella zona nevralgica del campo ed equilibrio nell'offendere, per non prestare il fianco alle mortifere ripartenze del Benevento. Vietato distrarsi, troppo alta la posta in palio.

 

Dal vertice della classifica alla coda. Per il Trapani la trasferta di Cesena ha il sapore dell'ultima spiaggia. Inutile trincerarsi dietro frasi retoriche, i granata sono di fronte ad un bivio: se vogliono alimentare le residue speranze di salvezza, non c'è alternativa alla vittoria. Tra i siciliani nessuno ha intenzione di gettare la spugna prima del tempo, ma c'è la consapevolezza di non poter più fallire. Icasticamente, persino spartirsi la posta servirebbe a ben poco... Assodato che la quota salvezza è convenzionalmente fissata a 48/50 punti, uscire dal "Manuzzi" con un pareggio o, peggio ancora, con un pugno di mosche in mano potrebbe vanificare ogni sforzo, anche in sede di mercato. Velleitario ed utopistico ipotizzare di conquistare oltre 30 punti nel girone di ritorno... Metabolizzata a fatica la cocente delusione per la serie A accarezzata e poi sfumata, la piazza ha finalmente preso atto della dura realtà, riuscendo a "sdoganare" l'idea che ora l'obiettivo da centrare è la permanenza in categoria. Affinchè la corsa salvezza possa riaprirsi, l'imperativo è espugnare Cesena. In caso contrario, le prefiche sono pronte ad intonare il "De Profundis"...

 

Ai lettori di TB, gli auguri di Buon Natale!  


TuttoB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy