Menu Primo pianoCalciomercatoIntervisteEsclusive TBCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie B ascolibaribresciacatanzarocittadellacomocosenzacremoneseferalpisalòleccomodenapalermoparmapisareggianasampdoriaspeziasudtirolternanavenezia

Venezia, Vanoli: “Concentrati solo su domani”

Venezia, Vanoli: “Concentrati solo su domani”TuttoB.com
© foto di Venezia
sabato 6 aprile 2024, 17:00Venezia
di Redazione Milano
fonte www.Veneziafc.it

Alla vigilia della trentaduesima giornata di Serie B 2023/24, che vedrà il Venezia affrontare l’Ascoli allo stadio Del Duca domani alle ore 16:15, il tecnico arancioneroverde Paolo Vanoli ha analizzato il momento della squadra e l’avversario.



“Come ho detto ai ragazzi è inutile guardare a ciò che è successo, si sprecano solo energie. Dobbiamo essere concentrati esclusivamente su ciò che ci aspetta, che è la partita di domani contro l’Ascoli. Rispetto alla gara d’andata l’Ascoli ha un idea di gioco completamente diversa, pur avendo fatto solo due partite si sta vedendo la filosofia di Mister Carrera. Ho avuto la fortuna di vederlo prima da giocatore, ha vinto tanto e sa come si vince anche da allenatore avendo conquistato un campionato russo. Noi dovremo giocare come sappiamo, rispettare gli avversari e capirne i pregi e difetti sotto tutti i punti di vista per impostare la partita al meglio. Se si vuole puntare a qualcosa di grande non si può guardare solo all’avversario ma migliorare in campo ogni giorno le proprie qualità a livello tattico, fisico e mentale.

La mentalità vincente finché non c’è la vittoria non si conosce, questo è ciò che ci è mancato nell’ultima partita ma la mentalità va coltivata e fatta crescere e per farlo si passa anche da queste esperienze. Contro la Reggiana tutta la squadra non è riuscita a reagire ai gol subiti compreso chi è subentrato dalla panchina, è stata una gara un po’ travolgente. Quando si costruiscono le fondamenta di qualcosa d’importante si passa anche da partite come quella, noi dobbiamo pensare ora al grande impegno di domani. Quando si gioca in una squadra forte, in ogni allenamento bisogna giocarsi il posto, una panchina non deve essere vista come una bocciatura, anche questo fattore fa parte della costruzione di una mentalità ed è importante per poter arrivare al sogno che stiamo inseguendo.“