HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
  HOME tb » venezia » Primo Piano
Cerca
Sondaggio TMW
SIETE FAVOREVOLI ALL'USO DEL VAR IN SERIE B?
  SI
  NO

Dionisi, conferenza: "Vogliamo dimostrare che a Benevento abbiamo fatto solo mezzo giro a vuoto. Zigoni? Sapete tutti bene quanto valga, ma anche il problema che ha avuto"

Dal nostro inviato Giuseppe Malaguti
06.12.2019 13:49 di Davide Marchiol    per tuttoveneziasport.it   articolo letto 40 volte

Queste le parole in conferenza stampa di mister Dionisi.

Com'è stata la settimana post Benevento? "Abbiamo cercato di ripulire le scorie di un secondo tempo non consono con quello che siamo, vogliamo andare a Pescare per dimostrare che siamo capaci di far partita per novanta minuti dopo che col Benevento non siamo stati in grado di farlo. Defezioni? Solite, Marino e Felicioli devono recuperare, Pimenta sarà operato per un problema al ginocchio serio, Simeoni ha un'infiammazione pubalgica e a loro si sono aggiunti Caligara, Gavioli e Zuculini. Rientra invece Cremonesi".

Zigoni continua ad avere poco minutaggio nonostante sia molto prolifico quando entra in campo: "Gianmarco sapete benissimo quanto valga, io lo conoscevo già, ma non possiamo nasconderci, l'anno scorso ha fatto pochissimi allenamenti nonostante sia stato il giocatore che ha determinato la salvezza. Quest'anno ha ricominciato con lo stesso problema. Ha iniziato ad allenarsi con continuità solo recentemente, perchè il problema non vuole sparire. Quindi devo un po' gestirlo, sapendo il valore del giocatore ma anche la condizione. Questa settimana si è allenato tutti i giorni, penso sia guarito praticamente del tutto, ma devo tenere in considerazione che c'è questa cosa nonostante il grandissimo valore di Gianmarco".

Il Pescara di Zauri: "L'allenatore lo si conosce per il passato da giocatore, si sta confermando anche da allenatore, il Pescara non specula, gioca, anche se cambia sistema di gioco si riconosce sempre la qualità del gioco, è una squadra che fa la partita, quindi ci lascerà lo spazio per fare a nostra volta la partita, sarà uno scontro difficile, che ci dà la possibilità di dimostrare che abbiamo fatto solo mezzo giro a vuoto".

Come approcciare il match? "I numeri dicono che il Pescara fa tanti gol e crea tanto, però può concedere. Ha qualità, sono un buon mix di giovani e di esperti, è una squadra che cerca di imporsi sull'avversario. Veniamo entrambi da una sconfitta che tra l'altro è molto simile. Come detto prima siamo vogliosi di riprendere la strada interrotta nel secondo tempo contro il Benevento, siamo entrati in campo con troppa ansia, dovevamo restare calmi e continuando a fare quello che sappiamo. Il Pescara cerca di cambiare modulo in base all'avversario, facendo però più o meno sempre le stesse cose, cercano di spiazzare un po' gli avversari".

Il 4-2-3-1 una possibile soluzione per dare un po' di linfa all'attacco? "Due a centrocampo non è una cosa che mi fa impazzire, soprattutto contro squadre che sanno giocare. Ci sono squadre che magari sono più attendiste e puntando più ad andare sulla verticale, facendo bene. Contro questo tipo di squadre perchè no? Contro una squadra come il Pescara lo vedo più difficile, poi cerchiamo anche di adattarci all'andamento della partita e all'avversario, contro il Benevento quando ho visto che eravamo in equilibrio ho cercato di forzare con gli stessi meccanismi perchè poi magari costringi i ragazzi a cose che non sono abituati a fare, quando ho visto che stavamo perdendo un po' la bussola allora ho provato a mettere i tre attaccanti".


TODOmercadoWEB.es - El sitio del mercado futbolístico actualizado 24 horas al día

Altre notizie Venezia

Le più lette
   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy