Menu Primo pianoCalciomercatoIntervisteEsclusive TBCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie B ascolibaribresciacatanzarocittadellacomocosenzacremoneseferalpisalòleccomodenapalermoparmapisareggianasampdoriaspeziasudtirolternanavenezia

Spezia, D’Angelo: “Tre punti fantastici”

Spezia, D’Angelo: “Tre punti fantastici”TuttoB.com
sabato 17 febbraio 2024, 18:45Spezia
di Redazione Milano
fonte www.spezia calcio.com

Al triplice fischio della splendida vittoria casalinga contro il Cittadella, il tecnico aquilotto Luca D'Angelo ha parlato nella conferenza stampa post-gara: "La squadra soprattutto 11 contro 11 ha dimostrato che stesse meglio del Cittadella, nonostante lo svantaggio maturato dopo pochissimo dal fischio d'inizio. La squadra invece ha fin da subito reagito, è passata in vantaggio meritatamente e secondo me ha anche gestito bene, andando subito in gol a inizio ripresa e continuando a spingere forte anche dopo, creando tante occasioni per il 4-1. Poi c'è stato quell'errore, dovuto ad una incomprensione, ma in seguito abbiamo chiuso definitivamente la pratica con Moro: è una vittoria meritata. 



Ci è capitato più volte di andare sotto e recuperarla, da quel punto di vista penso che la squadra ci sia sempre stata, ma ora abbiamo un livello tecnico molto elevato e il secondo gol fatto lo dimostra, perchè è una rete di pregevole fattura.



I nuovi hanno portato consapevolezza, calma, esperienza, forza mentale, quella che serviva in campo in partite come queste: il livello della Serie B è sempre alto e serve gente che conosca il campionato. 



Conoscendo le caratteristiche del Cittadella, sapevamo che è una squadra molto aggressiva, pertanto volevamo tenere impegnati tutti e quattro i loro difensori che verticalizzano spesso e abbiamo deciso di inserire tanti giocatori di qualità nel reparto avanzato, in modo da poterli mettere in difficoltà fin da subito. La squadra ha avuto solo due o tre minuti di sbandamento, appena preso gol, dopodiché ha preso la partita in mano. 



Falcinelli e Di Serio stanno facendo molto bene, il primo è un giocatore forte, di grande esperienza e il secondo è un giocatore dalle grandissime qualità, però non dobbiamo a mio avviso dimenticare che Pio Esposito è un ragazzo del 2005 e che da solo molte volte si è sobbarcato il lavoro durissimo di tutta la squadra. Moro invece con il gol di oggi è a 4 centri in campionato, è un giocatore che il gol ce l'ha e sa essere sempre pericoloso. Abbiamo quattro attaccanti forti, tutti sanno che possono giocare e quindi siamo molto soddisfatti della prestazione e dell'impatto mentale avuto.



Dopo il gol del 3-2 ho cercato di alzare la squadra, rischiare di incassare il pareggio sarebbe stato un delitto e dovevamo semplicemente continuare a giocare a testa alta, stando alti e facendo girare la palla con incisività.



Anche in 11 contro 11 la partita l'ha fatta lo Spezia: Salvatore Esposito, Nagy e Jagiello hanno gestito benissimo la palla, il Cittadella faticava a prendere la posizione di Falcinelli, noi volevamo lasciare uno contro uno Verde e ci siamo riusciti molto bene, perché anche Daniele ha fatto una grande partita. 



Anche prima della partita i nostri tifosi ci hanno incitato tanto, questo è uno stadio caldo, i tifosi sono molto legati alla squadra, perciò siamo davvero felici di avere regalato loro questi tre punti fantastici".