Menu Primo pianoCalciomercatoIntervisteEsclusive TBCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie B ascolibaribresciacatanzarocittadellacomocosenzacremoneseferalpisalòleccomodenapalermoparmapisareggianasampdoriaspeziasudtirolternanavenezia

Spezia, D'Angelo: "Contro il Cittadella gara fisica, dovremo sbagliare poco"

Spezia, D'Angelo: "Contro il Cittadella gara fisica, dovremo sbagliare poco"TuttoB.com
D'Angelo
venerdì 16 febbraio 2024, 14:35Spezia
di Angelo Zarra

Alla vigilia della gara contro il Cittadella, in casa Spezia ha parlato il tecnico Luca D'Angelo. Queste alcune delle sue dichiarazioni, riprese dal sito ufficiale del club aquilotto:

"A Terni abbiamo fatto un’ora buona, dove la difficoltà principale è stata quella di non riuscire a trovare il gol, che meritavamo per la mole di gioco creata. Negli ultimi 20 minuti la partita si è equilibrata, abbiamo sofferto un po’, soprattutto a livello di seconde palle, ma dopo lo svantaggio la squadra ha avuto la tempestività di recuperare il risultato: è un punto molto importante per il morale, perché non meritavamo affatto di perdere. Dopo il rigore abbiamo fatto fatica, perché la squadra si è impaurita, in una partita che stavamo dominando. La Ternana alla prima occasione ha guadagnato il rigore e i ragazzi da lì in poi hanno percepito il pericolo; avremmo però dovuto continuare a giocare come fatto precedentemente, perché la partita si poteva vincere. Nel complesso la fase difensiva è stata fatta bene, su alcune palle sporche non siamo stai in grado di leggere bene la situazione, il campo era molto scivoloso, la palla schizzava molto velocemente e anche il fatto che per un’ora non avevamo rischiato praticamente niente ci ha forse fatto pensare che non avremmo subito per l'intero incontro.

"All'andata, a Cittadella, è stata una partita equilibrata fino al quarto d’ora finale, poi sicuramente c’è stato un finale brutto da parte nostra. La partita di domani sarà una gara fisica, perché affrontiamo una squadra che fa dell’intensità una delle sue armi migliori, ma poi dovremmo essere bravi anche tatticamente e tecnicamente, perché se sbagliamo poco sapremo metterli seriamente in difficoltà. Senza dimenticare poi l’aspetto mentale, che sarà fondamentale in partite come queste".