Menu Primo pianoCalciomercatoIntervisteEsclusive TBCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie B ascolibaribresciacatanzarocittadellacomocosenzacremoneseferalpisalòleccomodenapalermoparmapisareggianasampdoriaspeziasudtirolternanavenezia

La Nazione - Spezia, occhi alla prossima stagione. Sarà un budget senza ’spese folli’. In arrivo soldi da alcune cessioni

La Nazione - Spezia, occhi alla prossima stagione. Sarà un budget senza ’spese folli’. In arrivo soldi da alcune cessioniTuttoB.com
Macia
giovedì 16 maggio 2024, 10:04Spezia
di Marco Lombardi

"Spezia, occhi alla prossima stagione. Sarà un budget senza ’spese folli’. In arrivo soldi da alcune cessioni", titola La Nazione. 

Il presidente Philip Platek, smaltite le emozioni a distanza per la salvezza dello Spezia, a inizio giugno tornerà in Italia per programmare in modo analitico il futuro del club bianco con gli Andrea Gazzoli, Nicolò Peri e il direttore tecnico Eduardo Macia (sul piede di partenza il ds Stefano Melissano), fermo restando che già in queste ore si sta definendo il budget per il prossimo campionato di Serie B: si partirà il 16 agosto, con quattro i turni infrasettimanali tra i quali il primo maggio e il 26 dicembre. Budget per inciso, che sarà sempre improntato all’insegna della sostenibilità economica-finanziaria [...]. 

Considerato che un campionato di Serie B costa, orientativamente, sui 20-25 milioni, i ricavi si aggirano sui 10-11 milioni, ne consegue che il gap, se non interverrà la proprietà, dovrà essere colmato con una strategia oculata in sede di mercato. Probabilmente entreranno nelle casse sociali gli introiti derivanti dalla cessione di Emil Holm, pari a poco più di 4 milioni di euro (la metà degli 8,5 milioni di euro che l’Atalanta pagherà al club bianco dovranno andare al Sønderjysk Elitesport), mentre non è così scontato che l’Empoli eserciti il diritto di riscatto per Szymon Zurkowski, versando nelle casse del club bianco 5 milioni di euro (500mila euro andranno alla Fiorentina). Si andrà, probabilmente, ad una rimodulazione della cifra, magari con a conguaglio un giocatore, tenendo presente che lo Spezia ha tutto l’interesse a non ritrovarsi in bilancio un ingaggio così elevato come quello del polacco. Difficile, poi, che la società toscana eserciti il diritto di riscatto per Simone Bastoni, fissato in circa un milione di euro.

Tutto da verificare il riscatto, da parte del Panathinaïkos, di Bartlomiej Dragowski fissato in 3,5 milioni di euro (in ballo anche un bonus di 500mila euro), dei quali 500mila euro da corrispondere alla Fiorentina. Stesso discorso per David Strelec da parte dello Slovan Bratislava per 1,5 milioni di euro e di Raimonds Krollis ad opera dell’Mfk Vyskov per 1,5 milioni di euro (più il venti per cento sulla rivendita). C’è poi il grande punto interrogativo di Mirko Antonucci, costato allo Spezia 1,7 milioni di euro (più bonus di 300mila euro), di rientro dal Cosenza dove è stato dirottato in prestito secco. A rimpinguare le casse potrebbero contribuire le cessioni di Dimitrios Nikolaou (sul capitano si è mosso il Torino), di Daniele Verde e dello stesso Arkdaiusz Reca [...].