HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
TuttoB.com: notizie di Serie B
SONDAGGIO
BRESCIA IN SERIE A, HA VINTO LA SQUADRA PIU' FORTE?
  SI
  NO

Salernitana

Salernitana, Colantuono: "Ringrazio la società per la rosa messami a disposizione"

24.08.2018 16:30 di Luca Esposito   articolo letto 748 volte
© foto di Nicola Ianuale/TuttoSalernitana.com

Prima conferenza stampa stagionale per Stefano Colantuono, che ha incontrato la stampa alla vigilia dell'esordio di domani contro il Palermo. Il tecnico romano ha fatto il punto in casa granata: “La condizione non è ottimale anche per quelli che hanno iniziato il lavoro a luglio, ma vale per tutti. Ci vogliono almeno quattro o cinque partite per trovare la condizioni. Noi ci troviamo alcuni ragazzi che vengono da situazioni in cui si sono allenati poco, come quelli che vengono dall'Avellino, e sono in ritardo rispetto a chi era già con noi. L'importante è diventare una squadra e riuscire a gettare il cuore oltre l'ostacolo. Abbiamo dei giocatori di esperienza, gente che ha voglia. Dubbi? Qualcuno ne ho, voglio valutare alcune situazioni, in base alla condizione fisica". Sul mercato e gli obiettivi per il nuovo anno: “Dobbiamo cercare di fare un campionato positivo, perché ci teniamo a dare gioie alla nostra gente in vista del centenario. Tutte le volte che ci seguiranno dovranno sempre essere soddisfatti del lavoro e del gioco espresso dalla squadra. Questa squadra può fare cose importanti, senza fissare obiettivi. Ringrazio Lotito e Mezzaroma innanzitutto di averci messo a disposizione una struttura fissa, il Mary Rosy. La Società ha fatto investimenti per fa sì che lavorassimo in maniera adeguata. I giocatori sono arrivati, ma quello che ci eravamo prefissato lo abbiamo raggiunto. Sono ragazzi seri, abbiamo costruito le basi per fare un campionato giusto”.

Sul rinnovo: “Ho rinnovato ieri, è ufficiale”. “Spero sia una bella stagione – ha proseguito Colantuono - partecipando allo scorso anniversario, mi ha lasciato sbigottito in senso positivo sull'attaccamento della gente. Questa è una grande responsabilità, tutti dovremo cercare di tirare fuori il meglio, perché la gente se lo aspetta. Abbiamo messo i tasselli giusti, ora toccherà noi regalare gioie a questa gente. Capiteranno sicuramente momenti difficili, ma la gente non dovrà mai pensare che non abbiamo mai dato il massimo per il nostro obiettivo. Su questo metto la mano sul fuoco, è un gruppo che ha voglia di mettersi in discussione e fare cose importanti, senza fare promesse che servono a poco”.

Sulla profondità della rosa e i giocatori in lista di sbarco: “Non ho problema di gestire la concorrenza, anzi più siamo meglio è. Alcuni dovranno uscire perché sono state fatte delle scelte e non possiamo avere una rosa enorme. Saremo comunque tanti e per me non esistono problemi del genere. Qualcuno giocherà, altri staranno fuori, ma il campionato è lungo e ci sarà bisogno di tutti”. Sul nuovo format in cadetteria: “Si è deciso di fare un campionato a 19, ne prendiamo atto. Ci sarà un periodo piuttosto lungo senza giocare, ma dovremo farci trovare pronti”. Il tecnico granata ha poi parlato dello stato di forma dei nuovi arrivati, fornendo alcune indicazioni tattiche: “Bisogna fare le valutazioni giuste, bisognerà capire se rischiare un giocatore dall'inizio. Tutti sono in ritardo di condizione, in questo momento, per qualsiasi squadra, ma questo non deve essere un alibi. Abbiamo messo in ritiro dei concetti da far assimilare il prima possibile ai nuovi arrivati. Casasola? Si è espresso bene lo scorso anno ovunque abbia giocato. Penso si proseguirà sulla corsia di destra, ma può giocare anche terzo di difesa. La scelta verrà fatta al momento in base alle varie situazioni. Anderson? Sta bene, lo stiamo valutando. Anche a lui serve un po' di tempo per trovare la condizione migliore. Di Gennaro? Ha fatto la preparazione con la Lazio, ma non ha molto minutaggio. E' un dubbio che mi porterò fino a domani, cercando di capire la valutazione migliore. A sinistra? Abbiamo Vitale, Pucino o anche lo stesso Casasola. Palumbo? Può fare sia la mezzala che giocare davanti alla difesa. Per caratteristiche Di Tacchio è più specifico per fare il play basso, anche se con caratteristiche diverse”.

Colantuono è poi intervenuto sul Palermo e sulla prossima Serie B: “Gli addetti ai lavori lo hanno collocato tra le favorite insieme alle retrocesse, che hanno costruito delle buone squadre anche grazie ai vantaggi economici. Il campionato mi sembra molto competitivo. Ci saranno anche le neopromosse che vengono da un'intelaiatura giusta”. “La Salernitana ha fatto le cose giuste, poi dirà il campo a cosa possiamo ambire – ha concluso Colantuono - Ringrazio la società per gli investimenti sul centro sportivo e sul mercato. Fabiani è stato bravo a lavorare sotto traccia con pazienza e raggiungere gli obiettivi”.


TuttoB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie PRIMO PIANO
 

Primo piano

Cittadella, Moncini: "Abbiamo sempre creduto nella rimonta. Io come Messi e Mbappè? Non scherziamo..." Le dichiarazioni di Gabriele Moncini, ai microfoni di DAZN, dopo la strepitosa vittoria del Cittadella a Benevento, valsa ai veneti l'approdo alla finale playoff: “E’ la vittoria del gruppo, è la vittoria che abbiamo costruito dopo aver perso all’andata....
CANALI TUTTOB
CANALI TUTTOB
L'altra metà di Serie B, 38a giornata: la TOP 11 di TB La TOP 11 della 38a, e ultima, giornata del campionato cadetto scelta dalla redazione di TuttoB.com: (4-3-3) PORTIERE Gori...
L'altra metà di B-SCOUT - Niccolò Carrara: terzino sinistro del Novara La rubrica B-Scout riprende occupandosi di un giovane ragazzo della Primavera del Novara sul quale tenere monitorata la crescita è...
L'altra metà di ESCLUSIVA TB - Virtus Entella, Boscaglia: "Promozione sofferta ma strameritata. Caos serie B, assurdo cambiare le regole in corsa. E sui playoff..." Il pronto ritorno dei Diavoli Neri in cadetteria, l'annus horribilis della Serie B e il rebus playoff: di questo e altro la redazione...
L'altra metà di Ds Padova, sondato anche Facci: la situazione In casa Padova prosegue il casting per il ruolo di ds. Oltre a Zamuner, la cui conferma rimane un’opzione sia pure in ribasso...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 26 maggio 2019

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi domenica 26 maggio 2019.

 
Brescia 67
 
Lecce 66
 
Benevento 60
 
Pescara 55
 
Hellas Verona 52
 
Spezia 51
 
Cittadella 51
 
Perugia 50
 
Cremonese 49
 
Cosenza 46
 
Crotone 43
 
Ascoli 43
 
Livorno 39
 
Venezia 38
 
Salernitana 38
 
Foggia 37*
 
Padova 31
 
Carpi 29
 
Palermo 63
Penalizzazioni
 
Foggia -6

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy