Menu Primo pianoCalciomercatoIntervisteEsclusive TBCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie B ascolibaribresciacatanzarocittadellacomocosenzacremoneseferalpisalòleccomodenapalermoparmapisareggianasampdoriaspeziasudtirolternanavenezia
tb / pisa / Pisa
QS: "Cartellini rossi: la storia si ripete a Pisa"TuttoB.com
Nagy
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 18 settembre 2023, 08:55Pisa
di Marco Lombardi

QS: "Cartellini rossi: la storia si ripete a Pisa"

"Cartellini Rossi: la storia si ripete a Pisa", titola il Quotidiano Sportivo. 

Il Pisa ha conquistato un solo punto nelle ultime tre partite, caratterizzate da gol subiti in avvio e in chiusura, ma anche da tre espulsioni: Leverbe, Hermannsson e Nagy. Una condizione fisica limitata e una serie di espulsioni inusuali fanno pensare che sia necessario un cambio di strategia.

Parma, Modena e Bari. Tre partite, le ultime giocate, nel quale il Pisa ha conquistato un solo punto. Tre partite nelle quali si sono riproposte molte similitudini, come i gol subiti in avvio contro Parma e Modena, ma anche, e soprattutto, quelli in chiusura: il gol del pareggio del Bari di Akpa Chukwu è identico a quello segnato da Colak che ha significato la vittoria degli uomini di Pecchia alla terza giornata. Tante similitudini in tre partite, unite però da un unico comune denominatore: il cartellino rosso.

Dopo Leverbe contro il Parma e Hermannsson a Modena, contro il Bari è stato Nagy ad avere lasciato i compagni in dieci uomini. Un’espulsione, quella dell’ungherese, totalmente diversa dalle precedenti due. Mentre i rossi presi da Leverbe e Hermannsson sono stati simili, se non identici. In entrambi i casi un errore da parte della linea difensiva, con delle coperture sbagliate, ha portato i due centrali a essere costretti al fallo, per evitare rischi maggiori, con gli attaccanti proiettati verso la porta di Nicolas. Per Nagy, subentrato nel corso del secondo tempo nella partita contro il Bari, invece, sono stati due cartellini gialli, figli di due interventi, il primo una trattenuta su Sibilli, quindi un’entrata scomposta, nella metà campo offensiva del Pisa, su Benali (curiosità: a subire i falli sono stati i due ex-nerazzurri dei pugliesi). Ineccepibili, in entrambi i casi, i cartellini [...].