Menu Primo pianoCalciomercatoIntervisteEsclusive TBCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie B ascolibaribresciacatanzarocittadellacomocosenzacremoneseferalpisalòleccomodenapalermoparmapisareggianasampdoriaspeziasudtirolternanavenezia

CorSport - Palermo, caccia alla 5^ di fila in casa. L’ultima volta vent’anni fa e poi la promozione…

CorSport - Palermo, caccia alla 5^ di fila in casa. L’ultima volta vent’anni fa e poi la promozione…TuttoB.com
Corini
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 15 febbraio 2024, 11:29Palermo
di Marco Lombardi

"Palermo, caccia alla 5^ di fila in casa. L’ultima volta vent’anni fa e poi la promozione…", titola il Corriere dello Sport. 

Tra gli ingredienti del big match c’è anche la sfida di riannodare i fili della storia, che in questo è gloriosa. La storia che passa attraverso un record che resiste ancora e nel quale l’incrocio tra Palermo e Como si ripete. È quello delle cinque vittorie consecutive al Barbera. In Serie B i rosanero non ci riescono da vent’anni, ovvero dal 2004, l’anno della storica promozione in A dopo 32 anni di esilio. In quel Palermo di allora c’era in campo Corini e il fatto che oggi sieda in panchina può rappresentare un punto di contatto non indifferente. Il capitano di un tempo può emulare l’allenatore passato con lui alla storia per scriverne una nuova. Mettersi in pari con Francesco Guidolin, l’ultimo tecnico ad avere messo in serie cinque successi interni di fila in Serie B, sarebbe un orgoglio per l’allievo così come per il maestro.

Corsi e ricorsi C’era Corini e c’era anche il Como come avversario al Barbera in quel filotto che spinse i rosanero verso il paradiso, e per gli amanti della statistica può essere un altro punto di contatto. Tra febbraio e aprile del 2004, infatti, i rosanero ingranarono la quarta in casa superando in serie Torino (2-1), Como (2-1) per l’appunto, Venezia (4-0), Ascoli (1-0) e Catania, in un memorabile derby vinto 5-0. Una sequenza rimasta cristallizzata e mai intaccata nelle stagioni in cadetteria che ora può essere di nuovo aggredita, con tutto quello che ne consegue come riflessi statistici in relazione a quello che avvenne e quello che potrebbe di nuovo accadere.

Perché se è vero che il Palermo negli ultimi vent’anni è salito due volte in Serie A a distanza di dieci, affidarsi alla numerologia dopo la promozione del 2004 e del 2014 diventa un esercizio obbligato anche in merito alle cinque vittorie consecutive in casa, considerando pure l’abito delle grandi occasioni che esibirà il Barbera sabato pomeriggio. Lo slancio verso la promozione diretta può passare dal crocevia di questo primato da poter replicare. In quelle cinque vittorie Corini fece centro due volte, una delle quali proprio al Como. Oggi come vent’anni fa, una sceneggiatura che può ripetersi e il fatto che possa avvenire in uno scontro diretto per il secondo posto può riabilitare definitivamente i rosanero come candidati reali al salto di categoria senza passare dai playoff.