HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
TuttoB.com: notizie di Serie B
TMW Radio
SONDAGGIO
LOTTA PER IL SECONDO POSTO: CHI LA SPUNTERA'?
  VENEZIA
  CREMONESE
  PALERMO
  COMO

Editoriale

Minimo Cellino: tutti i disastri di un presidente. Reggina-Inzaghi: favola finita? Genoa, Gila show: quando l’allenatore conta. Bentornato Catanzaro…

20.03.2023 00:15 di Nicolò Schira  
Minimo Cellino: tutti i disastri di un presidente. Reggina-Inzaghi: favola finita? Genoa, Gila show: quando l’allenatore conta. Bentornato Catanzaro…

Altro che Massimo. Verrebbe da chiamarlo - come fatto ironicamente da qualche tifoso sui social - Minimo Cellino per l’impatto disastroso che sta avendo su un Brescia in caduta libera verso la Serie C. Gestione scellerata e scelte discutibili tra una viavai incredibile di allenatori e dirigenti in questi anni che hanno provocato la frattura insanabile con la tifoseria (5000 persone scese in pizza per manifestare il proprio disappunto…) e l’attuale annata da incubo. D’altronde chi vive sul filo del rasoio come ha fatto il Brescia nelle ultime stagioni prima o poi paga dazio. Il rischio retrocessione appare sempre più concreto e la colpa non può essere sempre del malcapitato tecnico di turno. Quando i problemi nascono al vertice poi si estendono in toto alla squadra. C’era una volta il Brescia che lottava con le grandi in Serie A e annoverava campioni del calibro di Roberto Baggio, Pep Guardiola, Luca Toni e Andrea Pirlo. Nostalgia canaglia. In comune con il compianto Gino Corioni purtroppo per i tifosi bresciani Cellino ha solo l’iniziale del cognome…

A proposito di squadre in crisi: a Reggio Calabria farebbero bene a preoccuparsi. Otto sconfitte nelle ultime 10 giornate sono peggio di un film horror. La favola amaranto si è spezzata sul più bello e il sogno Serie A è andato in frantumi. Una involuzione decisamente allarmante e sconcertante anche in virtù di alcuni punteggi. C’è modo e modo di perdere. La sensazione è che qualcosa si sia rotto nel giocatolo Reggina, con tecnico e giocatori finiti sul banco degli imputati. La sosta arriva al momento giusto: c’è ancora tempo per resettare tutto e ripartire. I playoff sono ancora possibili, ma urge cambiare marcia onde evitare spiacevoli finali di stagione. In una classifica corta come quella di B è un attimo a finire fuori dalle posizioni che contano. Senza dimenticare la spada di Damocle della penalizzazione che potrebbe far riusucchiare i calabresi in zona salvezza. Insomma, il tempo degli errori è finito e anche Pippo Inzaghi (nonostante un contratto fino al 2025) deve dare risposte importanti. 

Il Genoa veleggia a vele spiegate verso la Serie A. Merito dell’effetto Gila. Da quando il Campione del Mondo 2006 è sbarcato sulla panchina rossoblù, il Grifone ha spiegato le ali e iniziato a volare. Il che è tutt’altro che un caso. Bastava un tecnico di buon senso e che conoscesse la categoria per sprigionare tutte le potenzialità del Genoa. La scommessa Blessin è stata doppiamente fallimentare (retrocessione in B l’anno scorso e squadra a metà classifica quest’anno), ma l’anima italiana dirigenziale ha aiutato Spors a correggere il tiro. Al resto ci ha pensato Alberto Gilardino con un ruolino di marcia da urlo: 35 punti in 15 gare. Dal suo arrivo il Genoa sarebbe primo. I numeri non mentono mai…

Il Catanzaro vince il Girone C di Serie C con 5 giornate d’anticipo e ritorna in Serie B dopo 17 anni. Cavalcata trionfale. Lavoro straordinario di mister Vincenzo Vivarini e del ds Giuseppe Magalini che non hanno sbagliato una mossa e da anni realizzano grandi risultati nonostante mediaticamente non siano mai sotto i riflettori. Da sottolineare poi il boom di Pietro Iemmello, capocannoniere e trascinatore con 23 gol delle Aquile. Re Pietro ha sfatato il tabù del "nessuno è profeta in patria", facendo la differenza a casa sua. Vincere con la maglia della squadra del cuore non ha prezzo. Bentornato Catanzaro...


TuttoB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
 

Primo piano

Cremonese, Stroppa: “È la conferma che non molliamo mai” Al termine del match dello Stadio Braglia tra Modena e Cremonese, in conferenza stampa ha parlato il tecnico grigiorosso Giovanni Stroppa:  Si potrebbe giocare in dieci sempre! A parte gli scherzi, la squadra ancora una volta, davanti alle avversità,...
CANALI TUTTOB
CANALI TUTTOB
L'altra metà di La Top11 della 27esima Giornata Portiere: Loria (Pisa)   Difesa: Svoboda (Venezia) Camporese (Cosenza) Canestrelli (Pisa)   Centrocampo: Felici...
L'altra metà di B-SCOUT - Niccolò Carrara: terzino sinistro del Novara La rubrica B-Scout riprende occupandosi di un giovane ragazzo della Primavera del Novara sul quale tenere monitorata la crescita è...
L'altra metà di ESCLUSIVA TB - Calori: "Parma, è quasi fatta. Cremo-Palermo da tripla. Pisa, davanti manca qualcosa. La Samp dovrà adattarsi. Su Romero..." Il Parma che 'vede' la A, la lotta per il secondo posto, il Citta in crisi, lo Spezia in ripresa e un gioiellino che avrebbe...
L'altra metà di Serie B, Modena-Cremonese al 45': risultato bloccato sullo 0-0 Terminata la prima frazione di gara al 'Braglia' tra Modena e Cremonese, posticipo che chiude la ventottesima giornata del...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 03 Marzo 2024

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi domenica 3 marzo 2024.

Parma 59
Cremonese 53
Como 52
Venezia 51
Catanzaro 48
Palermo 46
Brescia 38
Modena 36
Cittadella 36
Südtirol 35
Pisa 34
Bari 34
Cosenza 33
Reggiana 33
Sampdoria 31*
Ternana 29
Ascoli 28
Spezia 27
Feralpisalò 24
Lecco 21
Penalizzazioni
Sampdoria -2

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy Consenso Cookie