Menu Primo pianoCalciomercatoIntervisteEsclusive TBCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie B ascolibaribresciacatanzarocittadellacomocosenzacremoneseferalpisalòleccomodenapalermoparmapisareggianasampdoriaspeziasudtirolternanavenezia

GdS - Catanzaro, abbondanza in difesa. Antonini ha fatto bene e Brighenti torna dalla squalifica

GdS - Catanzaro, abbondanza in difesa. Antonini ha fatto bene e Brighenti torna dalla squalificaTuttoB.com
Vivarini
mercoledì 7 febbraio 2024, 10:56Catanzaro
di Marco Lombardi

"Catanzaro, abbondanza in difesa. Antonini ha fatto bene e Brighenti torna dalla squalifica", titola la Gazzetta del Sud. 

Verso la sfida casalinga con l’Ascoli con un dubbio che “assilla” il tecnico Vivarini.

Abbondanza. Quei problemi che ogni tecnico vorrebbe affrontare per scegliere la formazione titolare, gara dopo gara. Dopo la trasferta con lo Spezia Vivarini ne ha uno nel settore centrale della difesa. Problema di abbondanza inedito, tra l’altro :finora niente aveva messo in dubbio la coppia formata da Scognamillo e Brighenti, solo cause di forza maggiore come la squalifica del primo a Venezia o del secondo sabato scorso avevano costretto l’allenatore a cambiare.

Al netto di qualche giornata storta in cui sono incappati l’uno o l’altro, quei due sono stati inamovibili perché stanno disputando un grande campionato. Brighenti ha dimostrato che, al ritorno in B, è ancora un difensore affidabilissimo nonostante la carta d’identità dica trentaquattro primavere. Scognamillo ha confermato nella categoria superiore la crescita fatta in Serie C, negli ultimi due anni, sotto la gestione Vivarini. Insomma, la coppia centrale si è guadagnata l’inamovibilità con pieno merito – non per mancanza di alternative – sia per ciò che ha garantito in fase propriamente difensiva, sia perché è perfetta in quella di possesso, non a caso si tratta dei due giocatori con più passaggi nel torneo.

Contro lo Spezia, però, l’innesto di Antonini ha garantito qualcosa in più anche nell’unico aspetto in cui il duo di senatori è un po’ in deficit: la forza nel gioco aereo. Da buon brasiliano Antonini si è comportato a dovere anche con il pallone fra i piedi, tuttavia l’aspetto fondamentale erano proprio i centimetri da piazzare in area di rigore, il motivo per cui è stato preso a gennaio uno come lui. Sono queste capacità che potrebbero convincere Vivarini a modificare qualcosa nel pacchetto arretrato [...].