Menu Primo pianoCalciomercatoIntervisteEsclusive TBCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie B ascolibaribresciacatanzarocittadellacomocosenzacremoneseferalpisalòleccomodenapalermoparmapisareggianasampdoriaspeziasudtirolternanavenezia

Cagliari, Ranieri: “ È il momento di fare più punti anche in trasferta”

Cagliari, Ranieri: “ È il momento di fare più punti anche in trasferta”TuttoB.com
giovedì 19 gennaio 2023, 22:30Cagliari
di Redazione Milano
fonte www.cagliaricalcio.com

È il momento di fare più punti anche in trasferta”. A due giorni da Cittadella-Cagliari, mister Ranieri è intervenuto in conferenza dalla sala stampa dell’Unipol Domus, presentando la sfida che vedrà la squadra impegnata fuori casa dopo le due vittorie interne con Cosenza e Como. Di seguito il suo intervento:

“La forza del Cittadella è il pressing alto, dobbiamo essere bravi a non farci rubare palla nella nostra metà campo. Loro amano far andare gli avversari sugli esterni, chiudersi e ripartire: noi non dobbiamo permetterlo”.

“Ogni allenatore ha un proprio credo che porta avanti e mette in pratica adattandolo alla rosa che ha a disposizione. A me piace portare i ragazzi a giocare in modo diretto, con pressione e ripartenze. Ovviamente per farlo bisogna spingere molto. Abbiamo entusiasmo e voglia di lavorare, ma ora arriva il difficile”.

“Per entrare nei primi due posti occorre raggiungere la quota 67-69 punti, quella che è servita in questi anni da quando la B è a 20 squadre. Parliamo in media di 2.2 punti a partita. In casa ci siamo, in trasferta no: è qui che dobbiamo cambiare registro”.

“A Nandez contro il Como ho chiesto di curare anche la fase difensiva ma voglio che attacchi la fascia, quando ci giocavo contro era una spina nel fianco. Ha ottimi tempi di inserimento ed è molto diligente, sono contento del suo apporto. Makoumbou? Tecnicamente è molto valido, lo vedo più come una mazz’ala a tutto campo, ma ora per necessità deve giocare in mezzo. Rog? Sta bene, valuterò come, se e quanto impiegarlo”.