Menu Primo pianoCalciomercatoIntervisteEsclusive TBCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie B ascolibaribresciacatanzarocittadellacomocosenzacremoneseferalpisalòleccomodenapalermoparmapisareggianasampdoriaspeziasudtirolternanavenezia
tb / bari / In Primo Piano
Iachini: "Dobbiamo lavorare. Mi dispiace per i tifosi, ecco come avevo preparato la partita"
sabato 24 febbraio 2024, 16:45In Primo Piano
di Luigi Arbore
per Tuttobari.com

Iachini: "Dobbiamo lavorare. Mi dispiace per i tifosi, ecco come avevo preparato la partita"

Prima caduta per il Bari di Iachini. I biancorossi non riescono ad espugnare il Druso di Bolzano, che si rivela una prima trasferta deludente per il nuovo mister. Con il Sudtirol finisce 1-0, queste le parole dell'allenatore dei galletti nel post partita a RadioBari.

"Abbiamo fatto in fase di non possesso una discreta gara, il gol è arrivato da un errore di lettura. Non abbiamo fatto quello che abbiamo preparato nella fase di possesso, dobbiamo crescere. Abbiamo sbagliato a livello tecnico, su quello dobbiamo crescere velocemente. Nel secondo tempo siamo ripartiti meglio, ma dobbiamo essere più incisivi. Mi aspettato qualcosa in più. Dobbiamo insistere e lavorare."

SI è assistito ad un mister più calmo in panchina, ma il motivo è di carattere disciplinare: "Son stato più cauto per non prendere l'espulsione, mi avevano avvisato."

A centrocampo una partita difficile, questa la spiegazione sulle scelte: "Volevo creare una catena mancina a sinistra, per aprire la loro difesa e andare al cross sul secondo palo. Quando ho visto che non stava funzionando, per coprire su Casiraghi ho scambiato Acampora e Edjouma."

Settore ospiti sold out, un pensiero anche per i tifosi: "Mi dispiace per i nostri tifosi, mi aspettavo anche io di vedere di meglio."

Sulla possibilità di inserire degli esterni offensivi: "Ci ho pensato. Però non volevo far fare una cosa ai giocatori che non avevamo provato. E' una situazione tattica che non abbiamo avuto modo di provare."

L'atteggiamento sbagliato dei suoi: "Avevo chiesto di aggredire alti, ma non l'abbiamo fatto con la veemenza che serve in questo campionato. Sarà motivo di lavoro."

Sull'episodio del rigore, invece: "La palla è rimbalzata in area, era una lettura semplice, non so se Brenno l'ha chiamata e magari non ha visto l'avversario. E' un peccato perchè non era un'occasione da gol e ha spostato l'ago della bilancia."