Menu Primo pianoCalciomercatoIntervisteEsclusive TBCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie B ascolibaribresciacatanzarocittadellacomocosenzacremoneseferalpisalòleccomodenapalermoparmapisareggianasampdoriaspeziasudtirolternanavenezia

AlbinoLeffe, Salvioni crede nella salvezza: " Possiamo farcela, con questo organico. E il Modena..."

AlbinoLeffe, Salvioni crede nella salvezza: " Possiamo farcela, con questo organico. E il Modena..."TuttoB.com
© foto di Federico De Luca
lunedì 30 gennaio 2012, 20:45AlbinoLeffe
di Federico Errante
fonte www.tuttoalbinoleffe.com

In un'intervista rilasciata ad AlbinoLeffeNews.com il nuovo allenatore dell'AlbinoLeffe Sandro Salvioni spiega il perché della sua scelta. Il suo arduo compito sarà quello di portare la squadra verso la salvezza, già a partire dalla gara di domani sera: "Io credo nella salvezza. Altrimenti non avrei accettato la proposta del presidente Andreoletti. Io sono contento così. Voglio provare a fare il mio calcio, come è sempre stato. Ho bisogno di esterni e qui gli esterni ci sono. Non rinuncio mai alle due punte e i quattro attaccanti che mi servono li ho: Cocco, Torri, Germinale e Cisse. Lo stesso vale per gli altri reparti. Voglio che i miei giocatori effettuino i movimenti giusti per mettersi nelle condizioni di attaccare sistematicamente gli spazi vuoti. Per prima cosa ci vuole ordine. E attenzione. Questi gli ingredienti principali. Con qualcuno ho già parlato: Laner, per esempio, che ha anche avuto la possibilità di militare in una squadra importante come il Cagliari. Però in questi episodi specifici più che l'attenzione è forse venuto meno il ragionamento, a causa della tensione di voler far bene a tutti i costi".

I risultati dell'AlbinoLeffe fin qui non possono di certo aver impressionato il neo allenatore seriano Salvioni, che ricorda in particolar modo il derby lombardo vinto proprio dalla celeste: "Ho visto diverse partite. MI sono concentrato sulla serie B. Sono stato spesso a Brescia e proprio all'Atleti Azzurri. Ricordo particolarmente proprio Brescia-AlbinoLeffe e la mia nuova squadra aveva giocato bene, vincendo. Il campionato lo conosco. Le ultime gare che ho osservato sono state Padova-Sampdoria e Varese-Torino. Perciò ho più che un'idea. Però preferirei non entrare nei particolari, riguardo all'AlbinoLeffe. Posso dire di aver notato una squadra messa sempre in campo molto bene. I suoi problemi non sono stati certo di natura tattica".

Già da domani proverà a cambiare qualcosa, vista l'importanza cruciale della sfida salvezza a Modena: "Partita importante. Così dice la classifica: scontro diretto. Vogliamo almeno mantenere le distanze, loro hanno un punto più di noi. Insomma ci tocca subito la prova del fuoco. Chissà che non sia meglio così."