HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
TMW Radio
  HOME tb » venezia » Primo Piano
Cerca
Sondaggio TMW
Il Monza può puntare subito alla Serie A?
  SI
  NO

Dionisi: "Aramu c'è, Zucu non sta bene. A La Spezia con coraggio"

16.07.2020 15:17 di Davide Marchiol    per tuttoveneziasport.it  
Dionisi: "Aramu c'è, Zucu non sta bene. A La Spezia con coraggio"
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Mister Dionisi ha parlato oggi nella conferenza stampa prepartita. Il Venezia è attesto dalla complicata trasferta a La Spezia, dove deve continuare la sua corsa salvezza. Intanto però la buona notizia è il ritorno di alcuni elementi nell'elenco dei convocati: “Non sappiamo ancora come sta Molinaro, oggi ha fatto allenamento penso dopo lo Spezia sarà disponibile, forse già per la partita. Aramu ora sta bene, Lollo rientra dalla squalifica. Perdiamo qualcuno, recuperiamo altri e in questo momento le energie fresche servono”

Come ha reagito la squadra al pareggio contro il Pescara: “Il martedì è stato un po’ così, ieri e oggi invece i ragazzi erano carichi e si sono preparati in maniera ottimale per quanto possibile. Chiaramente nel day after è normale ci siano delle scorie, perché abbiamo perso punti importanti, in un break point. Ci sono altre occasioni però, ce le dobbiamo andare a cercare, se avessimo quei due punti avremmo comunque dovuto fare punti contro lo Spezia preparandoci al meglio, ma lo avremmo fatto con un altro spirito. Però non è il momento di tirare righe, dobbiamo andare a fare i punti che mancano in queste ultime partite”

Di fronte c'è lo Spezia al quale, come al Venezia, piace giocare il pallone: “Arriviamo a questa partita con un autostima diversa dalla loro perché abbiamo avuto un percorso diverso. Entrambe giochiamo, loro a inizio anno si sono posti l’obiettivo di arrivare in alto, noi abbiamo fatto un altro percorso. Noi però comunque abbiamo recuperato punti in queste partite, perdendo sicuramente qualche occasione, ma abbiamo recuperato terreno in classifica. Loro l’ultima hanno fatto punti, noi no, quindi lo spirito sarà diverso. Loro stanno ottenendo risultati importanti con un bel gioco, noi abbiamo un bel gioco e stiamo lavorando per arrivare all’obiettivo. La classifica dice che hanno qualcosa in più di noi, ma all’andata ce la siamo giocata alla pari ottenendo anche qualcosa di meno. Contro il Pescara abbiamo fatto solo un punto per demerito nostro e sfortuna, dobbiamo recuperare quanto perduto e con lo Spezia sarà dura ma dovremo provarci. Tutte stanno lavorando ancora per il proprio obiettivo e le motivazioni faranno la differenza”

La quota salvezza è ancora a 47 punti? “Per mia ipotesi 47 punti per salvarsi possono bastare, poi però dipende da tanti fattori, scontri diretti, sorprese… era meglio non essere in questa situazione, ma è anche occasione per imparare e dimostrare di poter essere all’altezza, stare sempre così sul filo ti tempra e noi abbiamo bisogno di coraggio, con lo Spezia dobbiamo tirarlo fuori”

Gli altri a parte quelli citati prima stanno bene? “Zuculini non si è allenato mai, vediamo se riesce a essere disponibile per la partita, è uscito malconcio dalla sfida con il Pescara”

Anche l'anno prossimo tutte le categorie avranno cinque cambi: “Questa cosa a me piace, ho tanti giocatori a disposizione, in questo momento non ci possiamo allenare, non è una scusante ma allenarsi in certe cose oggettivamente non è possibile. Quindi a me i cambi piacciono e dobbiamo essere bravi a restare uguali nonostante i cambi, se notate le partite nelle parti finali cambiano, perché c’è l’episodio, nervosismo… può essere che i cinque cambi creino confusione, ma devo essere bravo io come allenatore a gestirli, non è colpa dei ragazzi. Io preferisco sbagliare ma avere i cinque cambi a disposizione”

Sta lavorando sulla famosa paura che ogni tanto sembra prendere la squadra: “Ci lavoriamo dal primo giorno. Questa squadra ha qualità, ma non confermate per anni e anni in categoria, abbiamo giocatori che non hanno mai giocato in questa categoria, altri ci sono tornati dopo tempo. Quindi dal primo giorno lavoriamo su questo aspetto, giochiamo per vincere, mai per pareggiare. I ragazzi non hanno paura di sbagliare, il fatto è che la partita che cambia ci sconvolge. Quando siamo rimasti in dieci e siamo in vantaggio spesso tendiamo ad arretrare, con l’Ascoli abbiamo segnato, abbiamo fallito il raddoppio e abbiamo preso il pareggio. Questo problema è arrivato anche col Pescara, siamo andati sotto di un uomo e ci siamo un po’ sconvolti. Non è un momento semplice perché ci sono tante partite, tante squadre non riescono a rendere come prima. Dai ragazzi vedo tanta abnegazione, ma ogni tanto anche noi ci esauriamo, perché sentiamo la stanchezza, la tensione della partita… in questo momento ben venga una squadra più forte di noi, perché così resteremo sulla corda tutti e novanta i minuti per forza”


TODOmercadoWEB.es - El sitio del mercado futbolístico actualizado 24 horas al día

Articoli correlati



Altre notizie Venezia

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy