Menu Primo pianoCalciomercatoIntervisteEsclusive TBCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie B ascolibaribresciacatanzarocittadellacomocosenzacremoneseferalpisalòleccomodenapalermoparmapisareggianasampdoriaspeziasudtirolternanavenezia

QS - Spezia, 'Picco' valore aggiunto. In casa 5 scontri diretti

QS - Spezia, 'Picco' valore aggiunto. In casa 5 scontri direttiTuttoB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 20 febbraio 2024, 08:41Spezia
di Marco Lombardi

"’Picco’ valore aggiunto. In casa 5 scontri diretti", titola il Quotidiano Sportivo. 

Lo Spezia chiamato a giocarsi buona parte della salvezza fra le mura amiche. Cambio di passo da un mese a oggi grazie agli innesti e le scelte di D’Angelo.

Solo un mese fa, gli Aquilotti uscivano dal ‘Picco’ sconfitti dalla Cremonese, relegati all’ultimo posto in classifica con 17 punti, al pari della Feralpisalò, con Ascoli a 19, Lecco a 20, Ternana a 21 e con sei lunghezze di distacco dalla Samp che occupava il 15° posto valido per la salvezza diretta a 23 punti. Nel mezzo del de profundis generalizzato, Luca D’Angelo stupiva tutti con una dichiarazione da condottiero vero: "Non mi pento minimamente di essere venuto allo Spezia e la squadra la salviamo". Una frase alla quale migliaia di appassionati dei colori bianchi si aggrapparono, individuando nel tecnico pescarese l’ultimo baluardo per conquistare la salvezza. I fatti stanno dando ragione al tecnico aquilotto e ai tantissimi che hanno creduto in lui visto che lo Spezia ha avuto la forza di risorgere dalle ceneri e conquistare otto punti nelle ultime quattro partite (vittorie con il Pisa e il Cittadella, pareggi con Catanzaro e Ternana), per una classifica attuale ancora difficile ma non certo compromessa: 25 punti al pari della Ternana, con Ascoli a 23, Feralpisalò 21, Lecco 20 e solo tre punti di distacco dalla zona salvezza occupata da Sampdoria e SudTirol. La strada da fare è ancora lunga, ma D’Angelo, grazie anche agli innesti di giocatori dal livello tecnico-tattico elevato quali Nagy, Falcinelli, Di Serio, Jagiello e Mateju, ha rimesso in sesto lo Spezia. I segnali di svolta si percepiscono anche nella differenza reti positiva delle ultime quattro giornate: ben nove le reti all’attivo, vale a dire quasi un terzo (36%) delle 25 realizzate in altrettante partite disputate; sei i gol subiti.

L’altro elemento su cui riporre le speranze di salvezza diretta risiede nel ‘Picco’, autentico valore aggiunto come sottolineato da D’Angelo, nel quale dovranno giocare le dirette concorrenti: Feralpisalò, Ascoli, SudTirol, Sampdoria, Lecco [...].