Menu Primo pianoCalciomercatoIntervisteEsclusive TBCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie B baribresciacarraresecatanzarocesenacittadellacosenzacremonesefrosinonejuve stabiamantovamodenapalermopisareggianasalernitanasampdoriasassuolospeziasudtirol

RdC - Sassuolo, pronti via: trasferta a Catanzaro. L’andata termina a Pisa, il ritorno inizia a Cosenza

RdC - Sassuolo, pronti via: trasferta a Catanzaro. L’andata termina a Pisa, il ritorno inizia a Cosenza
Grosso
giovedì 11 luglio 2024, 11:22Sassuolo
di Marco Lombardi

"Sassuolo, pronti via: trasferta a Catanzaro. L’andata termina a Pisa, il ritorno inizia a Cosenza", titola il Resto del Carlino. 

Per la società dell’ad Carnevali alcune squadre sono vere e proprie incognite. Grosso: "Ora si fa sul serio".

Si (ri) comincia da Catanzaro, ed è già qui, nella prima giornata, il senso del campionato che aspetta il Sassuolo che ricomincia dalla serie B dopo undici stagioni al piano di sopra. Tanto varrà abituarsi, per i neroverdi, perché il catalogo è questo, di una stagione che somiglia parecchio – non ci sono trasferte a Catanzaro, nella storia neroverde, come confermato dal decano dei dirigenti neroverdi Remo Morini, che in quello stadio dice di non averci mai nesso piede - ad una galassia inesplorata. Poi il ‘derby’ col Cesena, al debutto casalingo, e la trasferta a Bari a seguire la ‘prima’ casalinga. Come inizio non c’è male, con due big e una neopromossa non priva di ambizioni, per un avvio "sicuramente complicato. Preoccupa il caldo per le trasferte al sud – dice l’AD Giovanni Carnevali – ma per noi è tutta una scoperta, è un campionato cui dobbiamo affacciarci temendo tutti ma pronti ad affrontarli al massimo, per ottenere il miglior risultato possibile". Non fa sconti al Sassuolo retrocesso, la B, e la galassia verso cui viaggia la navicella di Fabio Grosso diventa una nebulosa: e se alla quarta c’è già la Cremonese, già alla quarta giornata, via via che i turni prendono forma si capisce bene in che mare nuoterà il Sassuolo: il derby con il Modena è alla decima, quello con la Reggiana alla quindicesima, collocato tra match non privi di insidie contro Salernitana e Sampdoria, mentre l’andata, a Santo Stefano, finisce a Pisa, subito dopo che i neroverdi hanno incrociato il Palermo dell’ex Dionisi al Mapei Stadium. Il girone di ritorno comincia col Cosenza, poi per capire se sarà tutta discesa serve tempo. A Pasquetta, invece, c’è Frosinone-Sassuolo, e già allora si capirà se le due neoretrocesse hanno o no margine per risalire la china, anche perchè prima al Sassuolo saranno già toccati sia il derby di ritorno sul campo del Modena (33ma) che quello con la Reggiana (in programma alla 31ma) e da lì alla fine mancherà giusto qualche gara prima di un un fine campionato che per i neroverdi è una forca caudina. Alla 38ma, ultima stagionale, c’è Sassuolo-Catanzaro, in simmetria con l’avvio di stagione, e la giornata prima Cremonese-Sassuolo, intervallato da un Sassuolo-Carrarese, che si piazza a ridosso del Cesena-Sassuolo della 35ma giornata. Morale? Comunque vada, non ci si annoierà…. "Quando esce il calendario capisci che si comincia a fare sul serio. Tocca a noi farci trovare pronti fin dall’inizio", il commento dell’allenatore del Sassuolo Fabio Grosso.

[...]