Menu Primo pianoCalciomercatoIntervisteEsclusive TBCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie B ascolibaribresciacatanzarocittadellacomocosenzacremoneseferalpisalòleccomodenapalermoparmapisareggianasampdoriaspeziasudtirolternanavenezia

GdP - Indomabile Parma: un'altra vittoria oltre il 90'. Allunga in classifica: ora la seconda è a 8 punti

GdP - Indomabile Parma: un'altra vittoria oltre il 90'. Allunga in classifica: ora la seconda è a 8 puntiTuttoB.com
Pecchia
© foto di Federico De Luca 2023 @fdlcom
domenica 18 febbraio 2024, 09:03Parma
di Marco Lombardi

"Indomabile Parma: un'altra vittoria oltre il 90'. Allunga in classifica: ora la seconda è a 8 punti", titola la Gazzetta di Parma. 

Tre gol al Pisa, tre passi per la A. FINALE INCANDESCENTE - Vittoria pesantissima dei crociati, ora a +8 sulla seconda. In pieno recupero segna Canestrelli, poi Delprato insacca il gol-vittoria del 3-2 finale. 

Per questo Parma ci vogliono coronarie forti. Basterebbero gli ultimi due minuti. E siamo al 93' quando Canestrelli trova il pareggio per il Pisa. Manca solo un'azione. Il Parma ci prova e caparbiamente Partipilo (appena entrato) ci crede, trova il guizzo e mette la palla dentro l'area. Nicolas tocca ma lì, pronto, c'è il capitano, Delprato che insacca. Esplode il Tardini per un altro incredibile recupero di questo Parma che, sembra insaziabile fino a che non entra negli spogliatoi. Il resto della partita non è da meno: pazzesca. Vittoria meritata (nel gioco e nelle occasioni complessive) ma il Pisa è un'ottima squadra: buon lavoro quello di Aquilani. Partita incredibile, si diceva, prima della botta di adrenalina finae: Torregrossa si mangia un gol a due metri dalla porta, vuota, Man colpisce una traversa, tre gol (uno bellissimo di Benek, la segnatura che apre le marcature del match), occasioni e ritmo veloce. Primo tempo senza tregua, finito 1-1. Nel secondo tempo Pecchia, che aveva scelto una versione iperoffensiva con 4 attaccanti, ridisegna la squadra, si copre un po' di più trovando più manovra e continuità in avanti. Il ritmo non è come nella prima frazione, ma è comunque buono. Ci provano Bernabè e Charpentier, nulla, Nicolas c'è. Poi a metà frazione il gioco si spezzetta: falli, retropassaggi e rimesse laterali. Man colpisce con un missile la traversa. E' come la sveglia.  Il romeno trova il gol poco dopo. Finita? No. Il Pisa, come detto, è buona squadra e si porta in avanti. Trova il gol del pareggio all'ultimo minuto. Ma Aquilani e i suoi non hanno fatto i conti con questo Parma, che non molla mai. Se non negli spogliatoi.