HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
Da TuttoB.com le ultimissime notizie sul campionato cadetto
SONDAGGIO
Padova e Foggia in crisi, di chi è la colpa?
  Mister
  Giocatori
  Società

LE INTERVISTE DI TB

ESCLUSIVA TB - Varini (ds Pro Vercelli): "Vincere il derby per far scattare la scintilla. Playout primo obiettivo. Mie le colpe di questa situazione"

06.04.2018 14:55 di Marco Lombardi   articolo letto 3966 volte
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Un derby sentitissimo, una rivalità che affonda le radici in un passato glorioso, ma anche le pressanti esigenze di classifica di due squadre impegnate a tagliare il traguardo salvezza: in esclusiva ai microfoni di TuttoB.com, Massimo Varini, ds della Pro Vercelli, ha presentato la gara di domenica contro il Novara. 

"Derby del Riso" gara importante, ma non decisiva oppure ultima spiaggia? 

"A questo punto della stagione ogni gara è una sorta di ultima spiaggia. La B però è un campionato strano dove tutto è relativo. Basta poco per risollevarsi. E' chiaro che noi dobbiamo cercare di vincere".

La Pro gioca, oggettivamente, un bel calcio, ma i gol latitano... La sterilità offensiva, alla lunga, rischia di condannarvi...

"Purtroppo il bel gioco non paga... Il nostro è un calcio gradevole da vedere, ma per fare punti occorre metterla dentro. Dobbiamo essere meno belli e più cinici, perchè la B è un campionato estremamente equilibrato in cui l'episodio spesso decide le partite".

Col senno del poi, si poteva fare qualcosa di più a gennaio per ovviare a questa lacuna?

"Per noi è stato un mercato "particolare"... Abbiamo operato in perfetta sintonia con le indicazioni del tecnico. Sì, forse avremmo potuto prendere un altro attaccante di spessore... Nel complesso, però, siamo soddisfatti di Reginaldo e di tutto il nostro parco offensivo. I ragazzi profondono il massimo impegno, purtroppo è un periodo in cui la palla non vuole saperne di entrare. La difficoltà a finalizzare è il problema maggiore".

Com'è il morale della squadra in vista di una gara tanto delicata quanto importante?

"Il morale non è altissimo... Veniamo da due sconfitte consecutive: c'è un po' di scoramento. Detto questo, la squadra è consapevole dell'importanza della partita, sta lavorando bene e vuole regalare una soddisfazione ai tifosi e alla società al fine di rientrare in corsa almeno per i playout. I giocatori sono chiamati ad una reazione. Dobbamo cogliere l'attimo per rimetterci in carreggiata".

Nell'immaginario collettivo il derby è da sempre la partita per antonomasia... Una vittoria potrebbe darvi una grande spinta per affrontare nel migliore dei modi la volata finale...

"Certo, una vittoria ci darebbe la carica per cogliere risultati insperati: ci sono tutte le condizioni. Nessuno ha mai messo sotto la Pro Vercelli. Ora dobbiamo cercare con tutte le forze di raggiungere l'obiettivo primario: i playout. Il derby capita a fagiolo, può essere la partita giusta per far scoccare la scintilla e svoltare".

A proposito di playout... Il presidente Secondo ha dichiarato che, realisticamente, l'obiettivo è arrivare agli spareggi... E' d'accordo?

"Sì, bisogna essere realisti: il primo passo è centrare i playout. Poi è chiaro che l'appetito vien mangiando... Nel caso in cui dovessero arrivare 2-3 vittorie di fila, potremmo alzare l'asticella. In questo momento facciamo la corsa sul Cesena. Senza avventurarci in voli pindarici. L'importante è restare aggrappati al gruppone".

Potendo tornare indietro, c'è qualcosa che non rifarebbe?

"Se permette - ride, ndr -, questo lo tengo per me... E' un discorso che affronterò a bocce ferme. Sono io deputato a fare le scelte, quindi il primo responsabile di questa stagione, che finora si è rivelata fallimentare, sono io. Se siamo arrivati a questo punto è evidente che sono stati commessi degli errori. Ripeto, sono io il colpevole: la squadra l'ho costruita io. Sono perfettamente cosciente delle mie responsabilità. La società è esente da colpe".

All'andata le "Bianche Casacche" s'imposero in trasferta. Sulla panchina degli azzurri allora sedeva Corini, oggi c'è Di Carlo... Che Novara si aspetta?

"Il Novara è una squadra forte, che dispone di un organico importante. E' strano vederla in lotta per la salvezza, perchè gli azzurri hanno tutto per ambire ai playoff. Evidentemente anche loro hanno avuto dei problemi, ma usciranno presto da questa situazione. Quanto a Di Carlo, non lo scopro certo io... Mimmo è un grande allenatore, uno dei migliori in cadetteria. Scafato, equilibrato, pragmatico: un vero allenatore, a cui la serie B sta stretta. Anche Corini, comunque, è un buon tecnico. La scelta di Di Carlo, però, si è rivelata azzeccata".  

 

 

 

 

 

 

 

 


TuttoB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Flash news
 

Primo piano

Pescara, c'è il sì di Tumminello: scavalcato il Lecce Pescara vicino a chiudere il colpo Marco Tumminello. L'Atalanta, proprietaria del cartellino dell'attaccante scuola Roma, è pronta a lasciar partire il giocatore in prestito. Il club abruzzese - riporta Sky Sport - avrebbe scavalcato il Lecce nelle preferenze del giocatore...
CANALI TUTTOB
CANALI TUTTOB
L'altra metà di Serie B, 19^ giornata: la Top 11 di TuttoB.com La Top 11 della diciannovesima giornata del campionato cadetto scelta dalla redazione di TuttoB.com: PORTIERE Colombi (Carpi)   DIFENSORI Venuti...
L'altra metà di B-SCOUT - Niccolò Carrara: terzino sinistro del Novara La rubrica B-Scout riprende occupandosi di un giovane ragazzo della Primavera del Novara sul quale tenere monitorata la crescita è...
L'altra metà di ESCLUSIVA TB - Vecchi: "Campionato molto equilibrato. Sono contento per Gravillon, in B ci sono diversi giovani interessanti..." La redazione di Tuttob.com ha intervistato in esclusiva Stefano Vecchi, ex tecnico del Venezia e dell'Inter Primavera: Mister,...
L'altra metà di UFFICIALE - Padova, Contessa ceduto alla FeralpiSalò Calcio Padova informa che è stata perfezionata la cessione a titolo definitivo del difensore Sergio Contessa alla FeralpiSalò....
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 16 gennaio 2019

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi mercoledì 16 gennaio 2019.

 
Palermo 37
 
Brescia 32
 
Pescara 32
 
Lecce 30
 
Hellas Verona 30
 
Benevento 29
 
Spezia 26
 
Perugia 26
 
Cittadella 26
 
Ascoli 24
 
Salernitana 24
 
Cremonese 22
 
Venezia 21
 
Cosenza 19
 
Carpi 17
 
Livorno 15
 
Crotone 13
 
Foggia 13*
 
Padova 12
Penalizzazioni
 
Foggia -8

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy