HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
TuttoB.com: notizie di Serie B
TMW Radio
SONDAGGIO
SERIE B: QUAL E' LA SQUADRA CHE HA DELUSO DI PIU'?
  PARMA
  BENEVENTO
  FROSINONE
  CROTONE
  PORDENONE
  ALESSANDRIA
  SPAL
  PISA
  PERUGIA
  COMO

Le interviste di TB

ESCLUSIVA TB - Cosenza, Larrivey: "Sfida stimolante, possiamo farcela. Pordenone? La prima di tre finali. Il 'mio' Cagliari si salverà. E quella tripletta al San Paolo..."

22.04.2022 10:38 di Marco Lombardi  
ESCLUSIVA TB - Cosenza, Larrivey: "Sfida stimolante, possiamo farcela. Pordenone? La prima di tre finali. Il 'mio' Cagliari si salverà. E quella tripletta al San Paolo..."

Ai microfoni di TuttoB.com è intervenuto Joaquin Larrivey, bomber argentino del Cosenza.

Sei tornato in Italia a distanza di dieci anni. Cosa ti ha spinto ad accettare la corte del Cosenza?

“Penso che la Serie B sia un torneo importantissimo e io sento di poter dare ancora tanto al calcio. Sono reduce da una buonissima stagione, in Cile, nella quale ho realizzato 24 gol e volevo misurarmi con una sfida stimolante. Inoltre la mia è una scelta di vita perché in Italia sono stato benissimo e volevo che anche la mia famiglia provasse la sensazione di vivere in questa terra meravigliosa”.

Giustappunto, hai dichiarato che per te Cosenza rappresenta una sfida. Cosa intendevi dire?

“È una sfida personale perché ho accettato la proposta di una squadra in difficoltà, ma sono convinto che possiamo centrare la salvezza. Sono arrivato con questa idea e questo ottimismo per dare il mio contributo al raggiungimento di un obiettivo che sembrava impossibile e invece è alla nostra portata”.

Nel frattempo il tuo impatto con la Serie B è stato molto positivo, già 4 le reti messe a segno.

“Al mio arrivo qui, a febbraio, ero a digiuno di partite ufficiali da due mesi, quindi sapevo che avrei incontrato qualche difficoltà all’inizio, ma ero comunque fiducioso di fare bene. Ero certo che, prima o poi, il gol sarebbe arrivato. Io sono un giocatore che lavora molto per la squadra e una volta terminato il campionato in Cile mi sono allenato sodo, tanto che adesso sono in un ottimo stato di forma. E sono convinto che nelle ultime tre partite le mie prestazioni, e quelle della squadra, non potranno che migliorare ulteriormente”.

Quanto è alto il livello di questo campionato?

“È una Serie B estremamente competitiva, imbottita di giocatori che provengono da tutta Europa e che giocano anche in nazionale; tanti giovani, tanti talenti… Il livello è altissimo, lo certifica il fatto che tutte le partite sono difficili”.       

Come nasce il soprannome ‘El Bati’?

“Risale ai tempi del settore giovanile nell’Huracan; portavo i capelli lunghi e un amico mi disse che somigliavo molto a Batistuta. Da quel momento tutti hanno cominciato a chiamarmi così”.

Lunedì prossimo affronterete un Pordenone già retrocesso: la vittoria è d’obbligo.

“Per noi sarà la prima di tre finali, dobbiamo provare a vincerle tutte. Adesso però testa al Pordenone, che è retrocesso ma non regalerà nulla. Sarà  una partita molto complicata perché loro verranno qui senza niente da perdere e potranno giocare senza l’assillo di dover fare risultato a tutti i costi”.

Nel caso in cui il Cosenza fosse costretto a ripiegare sui playout per conquistare la salvezza, quale squadra preferiresti incontrare? Oppure una vale l'altra?

"No, no, sinceramente ora sono concentrato solo sul Pordenone. Poi penseremo al Pisa e al Cittadella...".

Segui ancora il Cagliari? Si salverà?

"Sì, penso che la mia ex squadra riuscirà a salvarsi, perchè ha grandissimi giocatori. Certo, la Serie A è difficilissima e diventa fondamentale avere continuità di risultati per non ritrovarsi in fondo alla classifica, ma, ripeto, il Cagliari si salverà e il prossimo anno potrà lottare per entrare in Europa League".  

Tra i tanti gol realizzati, ricordi con più piacere quello che permise al Celta Vigo di battere il Barcellona di Messi, Suarez e Neymar oppure la tripletta rifilata al Napoli al San Paolo?

"Tutti i gol sono speciali, anche se quelli sono stati sicuramente i più importanti. Aggiungerei la rete messa a segno contro l'Inter, malgrado in quell'occasione il Cagliari perse 2-1, perchè mio zio era stato a 'San Siro' quarant'anni prima per assistere a Inter-Avellino e aveva spedito a noi nipoti una lettera con una foto che lo ritraeva proprio allo stadio. Certo, la tripletta contro il Napoli, che purtroppo non bastò al Cagliari per evitare la sconfitta, resta un ricordo indelebile oltretutto perchè per noi argentini segnare al San Paolo ha sempre un sapore particolare; ma il gol della vittoria (0-1) del Celta Vigo con il Barcellona non è assolutamente da meno: mai prima d'allora il club galiziano aveva espugnato il 'Nou Camp'".    

 

 


TuttoB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Le interviste di TB
 

Primo piano

Pedullà: "Ascoli, Baschirotto verso Lecce. Pronto il sostituto" Federico Baschirotto al Lecce, siamo sempre più vicini. La situazione è andata sempre più avanti, il terzino spinge per la sua grande occasione in Serie A e verrà accontentato. L’Ascoli ha individuato il sostituto: si tratta...
CANALI TUTTOB
CANALI TUTTOB
L'altra metà di La Top11 della 38esima giornata Portiere: Thiam (Spal)   Difesa: Ferrarini (Perugia)  Cistana (Brescia)  De Maio (Vicenza)  Liotti...
L'altra metà di B-SCOUT - Niccolò Carrara: terzino sinistro del Novara La rubrica B-Scout riprende occupandosi di un giovane ragazzo della Primavera del Novara sul quale tenere monitorata la crescita è...
L'altra metà di ESCLUSIVA TB - Palermo, Valente: "Futuro? La mia priorità è restare qui. Mister Baldini ha ricompattato il gruppo. La B per questa città è il minimo" In esclusiva ai microfoni di Tuttob.com, ha parlato l'esterno offensivo del Palermo Nicola Valente:  40 presenze,...
L'altra metà di Coppa Italia, si comincia il 31 luglio: in campo anche quattro cadette La Lega Serie A ha ufficializzato le date della Coppa Italia 2022/2023: turno preliminare domenica 31/7 con in campo le neopromosse...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 04 Luglio 2022

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi Lunedì 4 Luglio 2022.

Lecce 71
Cremonese 69
Pisa 67
Monza 67
Brescia 66
Ascoli 65
Benevento 63
Perugia 58
Frosinone 58
Ternana 54
Cittadella 52
Parma 49
Como 47
Reggina 46*
Spal 42
Cosenza 35
Vicenza 34
Alessandria 34
Crotone 26
Pordenone 18
Penalizzazioni
Reggina -2

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy Consenso Cookie