HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
TMW Radio
  HOME tb » frosinone » Perugia
Cerca
Sondaggio TMW
REGGINA: COLPO MENEZ, POTRA' FARE LA DIFFERENZA?
  SI
  NO

Perugia, Cosmi: "Sconfitti da una squadra più forte. Con qualche aggiustamento possiamo lottare per la A"

14.01.2020 21:47 di Marco Lombardi   
Cosmi
Cosmi
© foto di www.imagephotoagency.it

La corsa del Perugia in Coppa Italia termina agli ottavi di finale. Al 'San Paolo' di Napoli gli uomini di Cosmi sono stati sconfitti 2-0 dagli azzurri dell'ex Gattuso. "Ero sicuro che avremmo affrontato una squadra più forte - ha detto il tecnico del Grifo in mixed zone -. Siamo partiti bene nei primi 15 minuti poi le occasioni dei due rigori ci hanno condizionati. Siamo stati passivi, abbiamo fatto fare loro più di quello che avrebbero voluto. A fine primo tempo il nostro rigore poteva riaprire la gara, ma poteva anche essere fine a se stesso”. Cosi Serse Cosmi in conferenza stampa dopo il ko del Perugia al San Paolo contro il Napoli negli ottavi di Coppa Italia.

Decisivi i tiri dal dischetto di Insigne che hanno fissato il 2-0 finale, insieme all’errore di Iemmello, sempre dagli undici metri. “Quando è andato al Var –riporta CalcioNapoli24 – l’arbitro ha avuto imbarazzo nel nostro caso ma doveva averlo anche con il Napoli. Il secondo rigore è stato spiazzante. Il Var ti porta fuori dal contesto del calcio. È difficile tornare negli spogliatoi senza sapere il motivo per il quale ti è stato fischiato contro un rigore. Sul nostro non so perché ha perso tanto tempo”.

Cosmi ha anche affrontato il tema del ritorno in biancorosso e delle sensazioni trasmesse dal match sulla qualità della rosa del Grifo. “Mi è capitato di finire le stagioni e non ricominciare l’anno dopo. Vorrei dare tanto in questo periodo, Perugia è la mia città e qui sono esploso calcisticamente. Con qualche aggiustamento possiamo lottare per la Serie A”.

Infine l’intesa fra gli attaccanti. “Iemmello? È capocannoniere e non aveva mai sbagliato un rigore, ha aspettato me. Lui e Falcinelli sono davvero forti, ma anche Melchiorri e Capone. Gli attaccanti devono devono giocare l’uno per l’altro, devono legare di più in campo”.


TODOmercadoWEB.es - El sitio del mercado futbolístico actualizado 24 horas al día

Altre notizie Frosinone

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy