HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
TuttoB.com: notizie di Serie B
TMW Radio
SONDAGGIO
Stadi in Serie B, sarebbe giusto riaprire le porte al pubblico?
  SI
  NO
  SI, ma tenendo un massimo di 1000 spettatori

Flash news

Chiarini ricorda Ferrigno: "Mi chiamava 'mina vagante' e mi ha insegnato ad essere sempre sorridente. Quel Pisa era un gruppo che ha saputo volersi bene"

16.10.2020 11:00 di Marco Lombardi  
Fonte: sestaporta.news
Chiarini
© foto di Federico De Luca

Intervenuto a Finestra sull'Arena, in onda su sestaporta.tv, Daniele Chiarini, ex difensore del Pisa, ha voluto ricordare Fabrizio Ferrigno, capitano dei nerazzurri di Piero Braglia, prematuramente scomparso ieri a causa di un male incurabile.  

Questo un estratto delle dichiarazioni di Chiarini: “Un giorno di dolore, il pensiero è costantemente a Fabrizio da quando ho appreso la terribile notizia. Immagino il dolore di tutti i ragazzi, Biancone era come un fratello per Fabrizio … sarebbe importante poter organizzare qualcosa in suo onore, ritrovarsi tutti noi per ricordarlo a dovere, un memorial, qualsiasi cosa utile ad amplificare questa grande emozione. Siamo stati un gruppo che ha saputo volersi bene, cosa rara nel mondo del calcio”.

Chiarini continua parlando dei momenti felici: “Con lui ogni momento era un momento felice, si parla di un ragazzo che sorrideva sempre e che cercava sempre la cosa positiva in tutto quello che facevamo. Mi chiamava “mina vagante” perché ero uno che non sempre seguiva il copione, ma lo faceva sempre con il sorriso, quel sorriso che si toglieva soltanto la domenica quando indossava l’elmetto per scendere in campo. Era un vincente, giocava con infortuni muscolari e costole incrinate, secondo il dogma di mister Braglia che credeva che giocatori così potessero dare una grande mano anche malconci”.

Sulle origini e la malattia: “Era un partenopeo, sempre con la battuta pronta, un generoso. Ci siamo sentiti un anno e mezzo fa per l’ultima volta, l’ho sentito tranquillo in attesa di una nuova chiamata per fare il direttore sportivo; ho sentito un uomo più maturo rispetto a quando eravamo insieme a Pisa, purtroppo però da lì in poi la situazione è cambiata con la malattia e negli ultimi tempi le cose sono peggiorate. Non era sua abitudine far pesare le cose, ha fatto così anche con la sua malattia, spesso minimizzando con i compagni quello che gli stava capitando...”.

Gli insegnamenti di Ferrigno: “Fabrizio mi ha insegnato ad essere sempre sorridente e ad essere un vincente, a scendere in campo per dare sempre il massimo; era per tutti noi una presenza costante, uno di quei giocatori che ti fanno vincere i campionati. Un fenomeno per me, perché i grandi giocatori ti fanno vincere le partite ma i fenomeni ti fanno vincere i campionati: e noi a Pisa abbiamo vinto un grande campionato”.


TuttoB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Flash news
 

Primo piano

LNPB, Balata: "Di questo passo la Lega di Serie B muore e le società dovranno chiudere" Il Presidente della Lega B Mauro Balata, attraverso un comunicato stampa, è intervenuto sulla difficile situazione economica che coinvolge le squadre cadette formulando al Governo anche alcune richieste di intervento: "Di questo passo la Lega Serie B muore e...
CANALI TUTTOB
CANALI TUTTOB
L'altra metà di TOP & FLOP - Empoli-Pisa Terza vittoria consecutiva e testa della classifica solitaria, in attesa delle gare di domani. L'Empoli dopo la Spal rimonta in...
L'altra metà di B-SCOUT - Niccolò Carrara: terzino sinistro del Novara La rubrica B-Scout riprende occupandosi di un giovane ragazzo della Primavera del Novara sul quale tenere monitorata la crescita è...
L'altra metà di ESCLUSIVA TB - Cittadella, il dg Marchetti sul mercato: "Ceduti due giocatori importanti, acquistati giovani di buona prospettiva" Ai microfoni di TuttoB, Stefano Marchetti, direttore generale del Cittadella capolista del campionato cadetto, ha tracciato un bilancio...
L'altra metà di Serie B, 5a giornata: oggi gli ultimi due posticipi Si completerà oggi, con i posticipi Cosenza-Lecce (ore 15) e Cremonese-Brescia (ore 21), la 5a giornata del campionato di Serie...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 26 ottobre 2020

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi lunedì 26 ottobre 2020.

 
Empoli 13
 
Salernitana 11
 
Cittadella (-1) 10
 
Frosinone 10
 
Chievo Verona 10
 
Venezia (-1) 7
 
Reggina 7
 
Spal 6
 
Lecce 6
 
Cosenza 5
 
Ascoli 4
 
Brescia (-1) 4
 
Reggiana (-1) 4
 
Pordenone 4
 
Pisa 3
 
Monza (-1) 3
 
Cremonese (-1) 3
 
Virtus Entella (-1) 3
 
Vicenza (-1) 2
 
Pescara 1

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy