Menu Primo pianoCalciomercatoIntervisteEsclusive TBCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie B ascolibaribresciacatanzarocittadellacomocosenzacremoneseferalpisalòleccomodenapalermoparmapisareggianasampdoriaspeziasudtirolternanavenezia

Cittadella, Gorini: “Domani una gara che vorrei giocare anche io...”

Cittadella, Gorini: “Domani una gara che vorrei giocare anche io...”TuttoB.com
sabato 27 gennaio 2024, 21:00Cittadella
di Redazione Milano
fonte Trivenetogoal.it

«Per la prima volta ho tutti i giocatori a disposizione e sono tutti convocati. Lo stadio pieno fa piacere, vuol dire che i ragazzi stanno esprimendo un buon calcio e le persone vengono qui con piacere. Al netto che giochi con la Samp, significa che stiamo divertendo e la squadra lascia tutto in campo. Questo credo sia il fattore più apprezzato dalla gente. Domani è una gara che vorrei giocare anche io: spalti gremiti, avversario di grande blasone. Noi vogliamo fare risultato. La Sampdoria è una squadra di grandissima qualità, costruita per risalire. Sappiamo tutti i problemi avuti a livello societario, al tempo stesso i blucerchiati hanno patito gli infortuni. Ora vivono un momento di difficoltà, ma contro il Parma meritavano di passare in vantaggio prima del rigore, in inferiorità numerica contro il Venezia hanno rimediato momentaneamente con 3 gol, subendo due reti solo alla fine. Sono una squadra viva e noi dobbiamo avere il massimo rispetto loro. Dal punto di vista tattico mi aspetto una squadra che se la lasci giocare ha grandissime qualità e principi di gioco importanti. Rispetto il girone d’andata hanno avuto tempo per apprendere le idee di Pirlo e fino a poco fa erano in grande risalita. Le assenze hanno inciso sulle loro difficoltà, ma sono una rosa tosta e viva. I punti in casa fanno piacere, ma dobbiamo avere una mentalità vincente sempre. Casa o trasferta poco cambia. Se vogliamo stare in alto in classifica, dobbiamo pensarla così. I punti valgono ovunque, noi dobbiamo fare le cose a 1000 all’ora. Se perdiamo in parte quest’idea, poi rischiamo di perdere come è capitato a Terni. Ad attaccanti e centrocampisti ho detto che devono fare gol! Se chiamo i giocatori a parlare con me come prima cosa devono essere soddisfatti, perché vedo in loro potenziale. L’obiettivo mio e dello staff è di spronarli a migliorare. A livello tattico mi porto qualche dubbio, di certo rientra Branca. Che tasti ho toccato dopo Terni? Abbiamo analizzato serenamente la partita e gli errori con la Ternana. A Terni la prestazione non è stata pessima ed in fondo lo avrei preferito, così avrei parlato di giornata no. Purtroppo non è stata così. Terni è una lezione importante, perché ci insegna che dobbiamo fare le cose alla Cittadella, sempre con la massima intensità. Difficoltà con le squadre che giocano a 3? Ho analizzato e ne abbiamo parlato con lo staff. Credo dipenda sempre tutto dal nostro atteggiamento. Analizzando bene le partite credo sia un caso. Se nel primo tempo segnamo subito…».

Queste le dichiarazioni di Edoardo Gorini alla vigilia di Cittadella -Sampdoria