Menu Primo pianoCalciomercatoIntervisteEsclusive TBCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie B ascolibaribresciacatanzarocittadellacomocosenzacremoneseferalpisalòleccomodenapalermoparmapisareggianasampdoriaspeziasudtirolternanavenezia

Cittadella, Gorini: "Decisivi i cambi. Il gruppo ha fame ad è affiatato. Le 100 panchine? Meglio di così non si poteva festeggiare"

Cittadella, Gorini: "Decisivi i cambi. Il gruppo ha fame ad è affiatato. Le 100 panchine? Meglio di così non si poteva festeggiare"  TuttoB.com
Gorini
sabato 23 dicembre 2023, 23:04Cittadella
di Marco Lombardi
fonte TMW

Le dichiarazioni di Edoardo Gorini, tecnico del Cittadella, dopo il roboante 4-1 rifilato dai veneti al malcapitato Spezia: "Lo Spezia è una squadra costruita per andare in Serie A. La differenza l'hanno fatta i cambi, quindi va dato merito a questi ragazzi che ci credono: sono tutti coinvolti e questa è la cosa che fa più piacere. Chi entra fa la differenza, questo è il segreto del Cittadella: deve restare la nostra forza fino a fine campionato. Il gruppo ha fame ed è affiatato. Non posso che essere soddisfatto per una partita del genere: abbiamo voluto fortemente la vittoria. Noi giochiamo a calcio, quando i giocatori sono in fiducia provano anche qualcosa di più: tutti giocano bene insieme, godiamoci il momento. Purtroppo non c'è tanto tempo per gioire, visto che tra poco avremo un'altra battaglia: speriamo di finire bene l'anno, andremo ad Ascoli con l'obiettivo di vincere la partita".

Sta azzeccando tutti i cambi nell'ultimo periodo...

"Il merito non è solo mio, ma anche dello staff e del preparatore: siamo in pochi, ma tutti molto concentrati e teniamo molto al Cittadella. La squadra fisicamente vola, i risultati danno anche più energie: a livello mentale stiamo bene, corriamo di più e c'è maggiore voglia di pressare. Cerco di studiare prima le partite, ora sta girando tutto bene: meglio di così... Mi fa piacere che abbiano segnato Pittarello e Maistrello: ieri ho convocato gli attaccanti per insistere su alcuni punti che poi si sono verificati oggi. Se ripenso ad un anno fa, il Natale era stato molto più triste: se sono ancora qua, lo devo al direttore. Eravamo penultimi in classifica, il direttore ha avuto fiducia in me: tutto lo staff mi è stato vicino, ma non era facile continuare a darmi fiducia. Adesso ci godiamo questo momento".

Oggi ha festeggiato le 100 panchine con il Cittadella

"Meglio di così non si poteva festeggiare. Siamo a metà dell'opera, è ancora lunga".

Siete a -2 dal secondo posto...

"Non ho ancora visto i risultati delle altre partite. Manca ancora una gara alla fine del girone d'andata, ma fa piacere per i giocatori e per la società".