Menu Primo pianoCalciomercatoIntervisteEsclusive TBCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie B baribresciacarraresecatanzarocesenacittadellacosenzacremonesefrosinonejuve stabiamantovamodenapalermopisareggianasalernitanasampdoriasassuolospeziasudtirol

CorSport - Ansia Catanzaro, Vivarini lascia? C’è il Sassuolo

CorSport - Ansia Catanzaro, Vivarini lascia? C’è il SassuoloTuttoB.com
Vivarini
lunedì 27 maggio 2024, 10:21Catanzaro
di Marco Lombardi

"Ansia Catanzaro, Vivarini lascia? C’è il Sassuolo", titola il Corriere dello Sport. 

Il Catanzaro ha concluso una stagione memorabile che ha superato le aspettative, consolidando un legame forte tra la squadra e i suoi tifosi. Il quinto posto al termine della stagione regolare e l’approdo alla semifinale dei playoff, nonostante fossero partiti da sfavoriti, rappresentano un risultato notevole, soprattutto considerando le difficoltà generalmente incontrate dalle squadre neopromosse nei campionati successivi.

La reazione dei tifosi è stata straordinaria, come dimostrano gli applausi e l’accoglienza calorosa riservata alla squadra al rientro a Lamezia Terme, testimoniando la gratitudine e il supporto incondizionato verso la squadra e lo staff tecnico. Questi gesti evidenziano non solo l’affetto dei tifosi ma anche il loro riconoscimento per un calcio di qualità che ha catturato l’attenzione degli osservatori.

Il futuro di Vincenzo Vivarini resta incerto. Nonostante il contratto in vigore per un altro anno, le sue recenti dichiarazioni lasciano trasparire un misto di gratitudine verso i giocatori e i tifosi e un’ambiguità nei confronti della dirigenza, forse dovuta alla delusione per come è terminata la stagione. Questo potrebbe indicare una possibile riflessione su nuove opportunità, magari in una squadra con ambizioni di vittoria in Serie B, come il Sassuolo.

L’amministrazione di Floriano Noto ha espresso riconoscenza nei confronti del gruppo, sottolineando l’importanza del sogno più che del risultato finale. Tuttavia, la situazione contrattuale di figure chiave come il direttore generale Diego Foresti e lo stesso Vivarini lascia presagire potenziali cambiamenti nella struttura dirigenziale e tecnica della squadra, che potrebbero influenzare la stabilità e le ambizioni future del club.

Per il Catanzaro, il compito ora è quello di costruire su questa base di passione e successo, cercando di mantenere l’integrità della squadra e dello staff, pur affrontando le inevitabili sfide che il calcio professionistico comporta. Sarà cruciale gestire con saggezza le decisioni contrattuali e strategiche per continuare a competere ad alti livelli e forse, aspirare a promozioni future. Nel frattempo, il dialogo aperto e diretto tra la dirigenza e le figure chiave sarà essenziale per definire la strada da percorrere, con l’obiettivo di non disperdere il patrimonio di entusiasmo e supporto che la squadra ha saputo generare.