Menu Primo pianoCalciomercatoIntervisteEsclusive TBCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie B ascolibaribresciacatanzarocittadellacomocosenzacremoneseferalpisalòleccomodenapalermoparmapisareggianasampdoriaspeziasudtirolternanavenezia

Il Giorno - Brescia, la cura Maran funziona. Playoff a un solo punto

Il Giorno - Brescia, la cura Maran funziona. Playoff a un solo puntoTuttoB.com
Maran
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
martedì 20 febbraio 2024, 09:15Brescia
di Marco Lombardi

"Brescia, la cura Maran funziona. Playoff a un solo punto", titola Il Giorno. 

Il Brescia si avvantaggia della guida di Maran, con una rosa limitata ma determinata. Adorni si distingue, mentre il match contro la Reggiana sarà cruciale per valutare le prospettive dei biancazzurri verso i playoff.

Il Brescia continua ad usufruire dei benefici della cura Maran. In questo momento le Rondinelle hanno un vantaggio di otto punti sulla zona playout e sono a -1 dai playoff. Sabato 24 arriverà al Rigamonti un avversario scomodo come la Reggiana. La squadra di Nesta, che ha bisogno di fare risultato per tenersi alla larga dalle posizioni calde della classifica, sta facendo vedere di poter rendere vita dura anche alle rivali più attrezzate e rappresenta un test significativo per capire come potrà proseguire il cammino dei biancazzurri. Un dubbio che può essere risolto puntando su quella che sta diventando la fertile base preparata da Maran. Il tecnico ha saputo trasmettere un’identità sempre più precisa a Bisoli e compagni, valorizzando al tempo stesso la voglia di lottare sino al termine dei suoi giocatori. Caratteristiche che possono diventare preziose in un momento come questo nel quale il Brescia deve fare i conti con una rosa assai ristretta [...].

C’è però un giocatore che si sta ponendo al centro dell’attenzione col suo atteggiamento. Si tratta di Adorni, non solo eroe di giornata per il pari che all’ultimo istante ha permesso di agganciare la squadra di Pirlo ma, soprattutto, difensore nemmeno lontano parente del centrale che pareva essersi smarrito nel tragitto da Cittadella a Brescia. Adesso il classe ’92 ha ritrovato sicurezza e convinzione ed attende il rientro di Cistana per comporre una coppia di centrali che può diventare il trampolino di lancio verso i play off per il Brescia.