Menu Primo pianoCalciomercatoIntervisteEsclusive TBCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie B ascolibaribresciacatanzarocittadellacomocosenzacremoneseferalpisalòleccomodenapalermoparmapisareggianasampdoriaspeziasudtirolternanavenezia

Brescia, Gastaldello: "Gara decisa dagli episodi. Ma abbiamo motivazioni e qualità per ribaltarla"

Brescia, Gastaldello: "Gara decisa dagli episodi. Ma abbiamo motivazioni e qualità per ribaltarla"TuttoB.com
Gastaldello
giovedì 25 maggio 2023, 23:55Brescia
di Marco Lombardi
fonte bresciaingol.com

Brescia ko di misura (1-0) a Cosenza nell'andata del playout di Serie B. Di seguito le dichiarazioni di mister Daniele Gastaldello nel post-partita. 

Cosa ha fatto la differenza?

“Gli episodi hanno determinato questa gara e la bravura loro nello sfruttare l’occasione che hanno avuto. Non ho nulla da recriminare, avevo chiesto ai miei ragazzi di venire a giocare e fare la partita. L’abbiamo fatto nel primo tempo. Non mi è piaciuto il fatto che nella ripresa abbiamo improvvisamente smesso di giocare. Non eravamo intensi sulle seconde palle. Resto molto fiducioso perchè ho visto nelle facce dei miei giocatori a fine partita la voglia di ribaltare questo risultato”. 

E’ mancata personalità?

“No, il Cosenza è entrato nel secondo tempo con un altro spirito e noi non abbiamo giocato la palla, buttandola via. Abbiamo giocatori che hanno fatto categorie anche superiori, ai quali non manca la personalità”. 

Non crede di aver tardato troppo a cambiare Huard che ha sofferto dall’inizio le puntate dei giocatori del Cosenza. E perchè ha tolto Aye, che stava tenendo alta la squadra?

“Il cambio di Florian è stato forzato, non ce la faceva più. Certo ci è mancato perchè ha caratteristiche con cui fa reparto da solo. Huard è vero che era in difficoltà, ma siamo un po’ corti in quel ruolo e l’ho tenuto dentro fin che ce l’ha fatta”. 

Che tipo di indicazione le ha dato questa partita in vista del ritorno?

“Adesso lavoreremo come in una settimana tipo. Abbiamo le motivazioni, le qualità tecniche e morali per ribaltare il risultato davanti al nostro pubblico. Credo in questi ragazzi, che già hanno ribaltato partite che sembravano perse. Giovedì dovremo buttare in campo tutto quello che abbiamo”. 

Siete strutturati fisicamente, ma avete sofferto molto Nasti e Zilli. Come mai?

“Dovevamo impedire al Cosenza di mettere tanti cross. Questo ci ha fatto abbassare. Non credo però che ci siamo accontentati di perdere solo 1-0, ho fatto cambi mettendo giocatori ancora più offensivi. Stiamo parlando di una sfida da 180’, dovevamo stare attenti a non sbilanciarci troppo”.