HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
TMW Magazine
  HOME tb » venezia » EDITORIALE
Cerca
Sondaggio TMW
BRESCIA IN SERIE A, HA VINTO LA SQUADRA PIU' FORTE?
  SI
  NO

Hellas Verona, errare è umano, perseverare è diabolico. Cremonese, se solo ti fossi svegliata prima. Venezia, pochi, davvero pochi, passi avanti. Torregrossa, l’oro di Brescia

24.04.2019 00:01 di Attilio Malena   
Hellas Verona, errare è umano, perseverare è diabolico. Cremonese, se solo ti fossi svegliata prima. Venezia, pochi, davvero pochi, passi avanti. Torregrossa, l’oro di Brescia

Punto e a capo. L’Hellas Verona e l’ennesimo passo falso, di quelli pesanti, contro una diretta concorrente come il Benevento. La classifica sta rischiando di complicarsi maledettamente, situazione inconcepibile per chi doveva, quantomeno lottare per il salto di categoria diretto. Rosa di qualità, troppi alti e bassi per poter pretendere una continuità di risultati. Grosso resta aggrappato al treno, anche per mancanza di valide alternative, cambiare adesso avrebbe poco senso, nonostante l’ex tecnico del Bari sia stato spesso vicino ad essere sollevato dall’incarico, come confermato dai passati contatti con altri tecnici, Cosmi in primis che ha poi scelto di guidare il progetto Venezia. Il gruppo è sempre stato dalla parte del tecnico, la rimonta contro lo Spezia ne è la testimonianza più lampante, il baratro e poi improvvisamente in paradiso. Croce e delizia, come l’intero campionato scaligero, serviva altro, ciò che fino ad oggi non è arrivato.

Col vento in poppa, la Cremonese e’ risorta. L’ennesimo risultato positivo, quarantadue punti e la rincorsa inimmaginabile, complicata, quasi impossibile per i play-off. Aritmeticamente sarebbe possibile, un po’ come il Cosenza, finalmente una rosa di qualità si esprime in termini di gioco e risultati in maniera impeccabile, la scelta di una prima punta d’impatto ha lasciato strascichi importanti, l’arrivo di Nereo Bonato ha portato invece serenità e compattezza nell’ambiente, oltre ad essere un vero e proprio talismano, dal suo arrivo la Cremonese fin qui non ha mai perso. Bravo Rastelli adesso a tirar fuori il meglio dal gruppo e brava la società a dargli fiducia.

La sterzata che ci si attendeva non è arrivata. La garanzia si chiama Serse Cosmi, maestro in imprese impossibili, vedi Trapani e Ascoli, la vittoria non proprio convincente col Foggia in casa aveva illuso un po’, la sconfitta contro l’Ascoli riporta tutti con i piedi per terra. Serve assimilare lo spirito guerriero del tecnico, dare segnali di vita, la sfida contro il Crotone sarà uno spartiacque fondamentale per la lotta salvezza. I calabresi sono usciti bene dall’ultimo turno, pur avendo riposato, e si giocheranno la vita calcistica proprio contro i lagunari. C’è vita in laguna? Al campo l’ardua sentenza.

Il vero oro di Brescia, oltre ai ben più noti Sandro Tonali e Alfredo Donnarumma, chi regala meraviglie per gli occhi e’ Ernesto Torregrossa. La crescita esponenziale e’ sotto gli occhi di tutti, e’ un attaccante pronto per il grande calcio, fa reparto da solo, ha colpi di classe, al servizio della squadra nei momenti di difficoltà. Da Crotone a Trapani, fino a Brescia, la maturazione e’ finalmente completa per il definitivo salto di qualità...


TODOmercadoWEB.es - El sitio del mercado futbolístico actualizado 24 horas al día

Altre notizie Venezia

Le più lette
   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy