HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
TMW Radio
  HOME tb » venezia » Primo Piano
Cerca
Sondaggio TMW
Stadi in Serie B, sarebbe giusto riaprire le porte al pubblico?
  SI
  NO
  SI, ma tenendo un massimo di 1000 spettatori

Zanetti: "Bella risposta da tutto il gruppo. Su chi è rimasto a casa..."

13.09.2020 19:54 di Davide Marchiol    per tuttoveneziasport.it  

Dopo la vittoria sull'Udinese in amichevole, Paolo Zanetti ha parlato in conferenza stampa telefonica esprimendo soddisfazione: “Andando oltre il risultato perché battere una squadra di A fa sempre piace, quello che conta è tenere bene il campo, abbiamo difeso con ordine subendo poco, cercando di giocare il pallone. Questo è un gruppo che ha una partecipazione straordinaria, prova a fare quanto provato. Spero sia di buon auspicio per le gare ufficiali”

Una vittoria che serve anche per la fiducia: “Queste amichevoli servono per sbagliare, correggere gli errori, ma anche per dare consapevolezza e credere nel lavoro. Lavoriamo duro da tre settimane, ora abbiamo fatto una partita vera contro una squadra che sta per iniziare il campionato. È stata partita vera, la squadra ha lottato e non ha mia rinunciato a giocare”

Non sei partito con il rombo in mezzo: “Abbiamo giocato un 4-3-3 con le ali un po’ strette, non un 1-2. Contro un 3-5-2 con un rombo puoi soffrire soprattutto i cambi di gioco. L’ho fatto in modo che il centrocampo non soffrisse la larghezza del campo, quando parlo di duttilità intendo questo, poter occupare delle posizioni un po’ diverse a seconda dell’avversario ma senza stravolgere la nostra idea di gioco”

Di Mariano è stato particolarmente pimpante: “L’attacco ha fatto bene in entrambi i tempi, nella ripresa abbiamo preso anche una traversa. Di Mariano ha un grande potenziale, è un’arma che non dobbiamo regalare, gli sto dando fiducia ma senza regalargli nulla, ottiene ciò che fa in campo. Ho poco da dire a tutti i giocatori, oggi hanno giocato d’insieme, le mezzali hanno giocato molto verticali per cercare di far male, un sintomo di coraggio ed è positivo perché sono a caccia di miglioramenti in questo”

Črnigoj è ancora tanto lontano dal top? “Črnigoj fisicamente può migliorare molto, questo vuol dire che ha ottime potenzialità. Sta crescendo soprattutto dal punto di vista tattico, dal punto di vista fisico deve lavorare ancora molto. Sapevamo quando lo avevamo preso che era da tanto che non giocava, ha fatto venti minuti ottimi andando poi in apnea, è normale”

Zigoni, Lollo e Senesi sono rimasti a casa, una scelta definitiva? “Bisogna fare delle scelte, sono scelte del momento storico, se rimarranno qua è evidente che si faranno altre valutazioni. Siamo in tanti, delle uscite vanno fatte, la società sta lavorando e ha già comunicato la volontà ad alcuni, ma non ho nulla da rimproverare a chi non ci ha seguito, hanno dato il massimo. Ci sono però delle amichevoli da fare e a a malincuore qualche scelta va fatta”

Si parte subito con il tuo Vicenza: “È sicuramente una cosa strana, con lo staff facevamo qualche scommessa, ho sempre detto avremmo preso il Vicenza alla prima e così è stato. Sarà un derby purtroppo solo sul campo e per me, è un peccato non avere i tifosi perché sicuramente avrebbero dato spettacolo”

Un calendario fitto da subito: "Sì faremo tre amichevoli in una settimana per abituarci a giocare una volta ogni tre giorni perchè con la Coppa Italia giocheremo tantissime partite, quindi dovremo migliorare la gestione delle energie fisiche e mentali da subito".


TODOmercadoWEB.es - El sitio del mercado futbolístico actualizado 24 horas al día

Articoli correlati



Altre notizie Venezia

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy