Menu Primo pianoCalciomercatoIntervisteEsclusive TBCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie B ascolibaribresciacatanzarocittadellacomocosenzacremoneseferalpisalòleccomodenapalermoparmapisareggianasampdoriaspeziasudtirolternanavenezia

Sampdoria, l'ex Turci: "Mi aspettavo che Pirlo trovasse la quadra prima"

Sampdoria, l'ex Turci: "Mi aspettavo che Pirlo trovasse la quadra prima"TuttoB.com
Turci
lunedì 20 novembre 2023, 15:00Sampdoria
di Angelo Zarra
fonte SampNews24

A TeleNord ha parlato l'ex portiere della Sampdoria Luigi Turci. L'estremo difensore ha analizzato il percorso dei blucerchiati fino a questo punto della stagione:

"La Sampdoria ha raggiunto la sufficienza nell’ultimo periodo, nelle ultime tre o quattro partite. Ci aspettavamo qualche punto in più. Ci aspettavamo che Pirlo trovasse una quadra prima. Le ultime partite ci hanno confortato, la quadra è stata trovata e ora abbiamo motivo di essere ottimisti. Obiettivi che vanno oltre la salvezza? È prematuro parlarne ora, ma la crescita di alcuni giocatori, la conferma di altri, l’essere riusciti a trovare un modulo tattico che dà sicurezza, ci può far essere più ottimisti di prima".

Su Kasami: "Cresciuto in condizione fisica così come Yepes e Vieira. Non posso che essere d’accordo che Ricci abbia deluso, tutti avevamo delle aspettative diverse. È uno dei due giocatori che Pirlo si era portato dalla Turchia. Ne conosceva pregi e difetti. Il tempo è passato, lui non è cresciuto dal punto di vista dalla condizione fisica. Ho ancora negli occhi gli errori contro il Cittadella".

Sui portieri: "Ravaglia assolutamente promosso, indipendentemente che abbia giocato solo due partite. Sono stati due pareggi molto delicati. È stato scelto lui per il momento delicato. Si parlava di esonero di Pirlo, di rivoluzione. Dal punto di vista emotivo era molto delicato il momento. Ravaglia è un uomo spogliatoio, una persona importante e un punto di riferimento per tutti, compagni e società. Gli è stato rinnovato il contratto ed è un segnale. È utile all’interno di un meccanismo di squadra. È uno che qualsiasi allenatore vorrebbe all’interno di un gruppo. Su Stankovic invece gli do 7.5 per la personalità e la reazione che ha avuto. Non è semplice giocare a Genova, con questa maglia, con tanti portieri del passato importanti. Tutti pensano la stessa cosa sul giocare a Marassi, non è semplice. Per me è promosso".