Menu Primo pianoCalciomercatoIntervisteEsclusive TBCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie B baribresciacarraresecatanzarocesenacittadellacosenzacremonesefrosinonejuve stabiamantovamodenapalermopisareggianasalernitanasampdoriasassuolospeziasudtirol

Giornale di Sicilia - Il Palermo è un cantiere aperto. Organico ristretto, in 12 ai saluti?

Giornale di Sicilia - Il Palermo è un cantiere aperto. Organico ristretto, in 12 ai saluti?TuttoB.com
Brunori
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 17 giugno 2024, 09:40Palermo
di Marco Lombardi

"Il Palermo è un cantiere aperto. Organico ristretto, in 12 ai saluti?", titola il Giornale di Sicilia. 

Tra prestiti non riscattati e uscite programmate, la rosa è di 15 elementi.

A tre settimane dall’inizio dei lavori, il Palermo sta delineando sempre più chiaramente la composizione della rosa per la stagione 2024/25. Dei sei giocatori arrivati in prestito l’estate scorsa, nessuno è rimasto. I sette ceduti temporaneamente sono tutti rientrati, ma pochi hanno possibilità di restare. Quindici giocatori sono destinati a rimanere o non saranno al centro di trattative di mercato, mentre altri dodici, per scelta personale o societaria, saranno ceduti. Alcuni di questi potrebbero non essere convocati per il ritiro a Livigno. De Sanctis dovrà effettuare almeno due acquisti per reparto, inclusa la porta.

Per quanto riguarda i portieri, Kanuric ha salutato, e Pigliacelli lascerà anche se parteciperà al ritiro. Il secondo portiere arriverà dal mercato, mentre il terzo potrebbe essere Nespola dalla Primavera.

In difesa, Marconi ha lasciato, mentre Peda, dopo un anno in prestito alla Spal, avrà la sua chance. Devetak cercherà una nuova sistemazione. Buttaro e Aurelio sono in partenza, quindi il direttore sportivo dovrà trovare un terzino per ogni fascia e potrebbe cambiare qualcosa anche al centro della difesa se uno tra Lucioni, Nedelcearu e Graves uscirà.

A centrocampo, il rinnovo di Segre è cruciale: una sua uscita comporterebbe l’arrivo di un titolare. Henderson e Coulibaly sono rientrati rispettivamente a Empoli e Salernitana, mentre Stulac è cedibile ma ha un ingaggio alto. Ranocchia sarà uno dei perni del futuro, così come Vasic, che dovrà migliorare dopo un anno deludente. Per Gomes, tutto dipenderà dalle offerte, mentre Saric sarà valutato in ritiro insieme a Damiani, che ha meno probabilità di permanenza. Broh potrebbe partecipare al ritiro ma quasi certamente non farà parte della rosa 2024/25.

In attacco, ci sarà una rivoluzione. Mancuso e Traorè sono già tornati a Monza e Milan, mentre Brunori e Soleri hanno molte richieste e saranno ceduti al miglior offerente. Sostituirli sarà difficile e potrebbe richiedere tempo, fino ad agosto. Insigne potrebbe essere ceduto se arriveranno offerte interessanti, mentre Di Mariano e Di Francesco saranno confermati per mantenere continuità. Corona seguirà il ritiro ma potrebbe essere nuovamente prestato o usato come pedina di scambio. L’avventura di Fella, rientrato dal Latina, con il Palermo è ai titoli di coda.