Menu Primo pianoCalciomercatoIntervisteEsclusive TBCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie B ascolibaribresciacatanzarocittadellacomocosenzacremoneseferalpisalòleccomodenapalermoparmapisareggianasampdoriaspeziasudtirolternanavenezia

CorSport - Tra Palermo e Ternana un testacoda d’insidie

CorSport - Tra Palermo e Ternana un testacoda d’insidieTuttoB.com
Corini
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 27 febbraio 2024, 10:14Palermo
di Marco Lombardi

"Tra Palermo e Ternana un testacoda d’insidie", titola il Corriere dello Sport. 

Per metà conferenza stampa, Corini deve rispondere alle domande sulla rimonta subita dalla Cremonese. Se la cava col solito equilibrio e con un’analisi dove non fa sconti a nessuno: «Inutile girarci attorno, Cremona è e rimane un’occasione persa; l’abbiamo percepita come una sconfitta, al netto di una buona prova e nel doppio confronto abbiamo fatto 4 punti.

L’ora di Chaka. Lo dice per voltare subito pagina: «Pulita la delusione, bisogna andare oltre, la classifica è lì, pensiamo a battere la Ternana – spinge Corini – è una partita trappola, basti vedere le difficoltà di Venezia e Como per battere gli umbri. Loro ripartono molto bene, per capirci gli 8 gol segnati da Raimondo sono arrivati tutti in trasferta. Dovremo avere equilibrio e pazienza». Ci si attende un mini turn over e forse anche l’utilizzo dal 1′ di Chaka Traorè, piaciuto per le sue accelerazioni nel finale di Cremona: «E’ una possibilità» ammette il tecnico, che conta anche di recuperare Lund a sinistra ma teme di perdere Gomes (noie muscolari). Stulac il sostituto naturale ma c’è Coulibaly.

Già in ritiro in Sicilia, la Ternana pensa a una rotazione di uomini. Dalle Mura non impiegato col Lecco, potrebbe avvicendare Lucchesi e Carboni, già in condizioni precarie, non ha recuperato al meglio dopo il turno di sabato. Davanti Dionisi potrebbe essere preferito a Favilli. I neroverdi si troveranno anche ad affrontare due ex, uno recentissimo e in polemica come Diakitè, l’altro abbastanza rimpianto come Coulibaly e ne propongono uno che col Palermo ha vissuto una promozione da protagonista, Gregorio Luperini. Breda, che già in passato con altre formazioni (Latina, Perugia e Livorno) ha dato qualche dispiacere ai rosanero, cerca continuità in un rendimento esterno che si è rivitalizzato con la vittoria di Reggio Emilia ma che prima aveva registrato tre sconfitte di fila. E l’obiettivo è frenare un Palermo che al contrario da dicembre al Barbera sa solo vincere: 5 successi consecutivi.