Menu Primo pianoCalciomercatoIntervisteEsclusive TBCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie B baribresciacarraresecatanzarocesenacittadellacosenzacremonesefrosinonejuve stabiamantovamodenapalermopisareggianasalernitanasampdoriasassuolospeziasudtirol

CorSport - Palermo, idee moderne e un gioco dinamico e propositivo. Buona conoscenza dell’inglese, Zanetti resta in pole per la panchina

CorSport - Palermo, idee moderne e un gioco dinamico e propositivo. Buona conoscenza dell’inglese, Zanetti resta in pole per la panchinaTuttoB.com
Zanetti
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 30 maggio 2024, 10:57Palermo
di Marco Lombardi

"Palermo, idee moderne e un gioco dinamico e propositivo. Buona conoscenza dell’inglese, Zanetti resta in pole per la panchina", scrive il Corriere dello Sport.

Zoom sulla panchina del Palermo e già si intravede la sagoma di Paolo Zanetti. Dovrebbe essere lui, salvo colpi di scena, il nuovo tecnico rosanero. Gli ultimi contatti con il club di viale del Fante hanno avuto esito positivo e il suo nome, presente sul taccuino del consulente tecnico del City Group, Riccardo Bigon, è uno dei più caldi. Eventuali sorprese non sono da escludere ma la sensazione è che, giorno dopo giorno, la strada del Palermo sia sempre più orientata verso il 41enne tecnico di Valdagno.

L’arrivo imminente di Paolo Zanetti sulla panchina del Palermo rappresenta una svolta promettente per il club, che cerca di rinforzarsi dopo una stagione travagliata. Con il suo contratto all’Empoli in scadenza al termine della prossima stagione, Zanetti appare pronto a prendere le redini del Palermo, portando con sé un approccio tattico fresco e dinamico.

L’interesse del Palermo per Zanetti non sorprende, dato il suo profilo di allenatore giovane e moderno. Le sue capacità di comunicazione in inglese e la sua età lavorano a suo favore, rendendolo un candidato ideale per un club sotto la guida del City Group, noto per la sua visione progressista nel calcio. La proposta di un contratto biennale con opzione per una terza stagione indica una chiara intenzione del club di costruire una prospettiva a lungo termine con Zanetti al timone.

La filosofia di gioco di Zanetti, che si ispira a figure di spicco come Guardiola, Spalletti e De Zerbi, promette di portare un calcio offensivo e coinvolgente al Palermo. La sua esperienza nell’ottenere buoni risultati con l’Empoli, pur mantenendo un occhio alla crescita dei giovani talenti, si allinea bene con le necessità del Palermo, che possiede vari giovani promettenti da sviluppare.

Questa mossa potrebbe quindi non solo aiutare il Palermo a stabilizzarsi e competere efficacemente nei campionati futuri, ma anche ristabilire un legame più forte con i tifosi, offrendo una squadra che gioca un calcio attrattivo e propositivo. La sfida per Zanetti sarà grande, ma il suo background e le sue idee sembrano essere la miscela giusta per rilanciare il Palermo e ambire a traguardi significativi nel panorama calcistico italiano.