Menu Primo pianoCalciomercatoIntervisteEsclusive TBCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie B ascolibaribresciacatanzarocittadellacomocosenzacremoneseferalpisalòleccomodenapalermoparmapisareggianasampdoriaspeziasudtirolternanavenezia

CorSport: "Il Palermo ruggisce: Mancuso-gol al 92'"

CorSport: "Il Palermo ruggisce: Mancuso-gol al 92'"TuttoB.com
Mancuso
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 17 settembre 2023, 09:39Palermo
di Marco Lombardi

“Il Palermo ruggisce: Mancuso-gol al 92’”, titola il Corriere dello Sport. 

Ascoli beffato quando ormai sembrava fosse andata per il pari e patta , al termine di una partita equilibrata che ha rischiato di essere rovinata da un clamoroso errore dell’arbitro poi corretto dal Var. Al secondo minuto dell’extratime, su cross dalla bandierina, Mancuso tocca il suo primo pallone di quel tanto che basta per depositarlo alle spalle di Viviano. Il Palermo vince e scala la classifica portandosi a 10 con una gara da recuperare. L’Ascoli arranca con uno score da incubo fatto di 4 ko in 5 gare. La squadra di Viali parte a testa bassa. Il Palermo fatica a superare la metà campo, ma quando ci riesce diventa molto pericoloso: al 15’ il colpo di testa di Aurelio è deviato in angolo da Viviano che non si fa sorprendere. Le parti si invertono, ora è il Palermo a pressare. Al 26’ ci prova Brunori dal limite, ma è proprio un tiraccio. Come quello di Milanese al 33’. La gara sembra assopirsi. A ridestarla ci pensa l’arbitro che sorvola su tre falli commessi dai rosanero accendendo la folla. Che per Dionisi sia una delle peggiori prove della carriera è confermato quando al 36’, solo lui, vede un fallo in area di Bayeye che non c’è, come poi gli confermano dal Var. E completa la frittata non ammonendo Di Francesco che ci aveva provato. L’Ascoli pareggia il conto delle occasioni al 47’ con il calcio piazzato di Milanese che esce di poco sul fondo.

Priva di emozioni la prima parte della ripresa. Poi all’11’ scocca l’ora del grande ex: per Nestorovski è l’esordio al “Del Duca”. L’Ascoli spinge, il Palermo si difende. Al 18’ la botta da fuori di Caligara è deviata in angolo. Al 21’ Corini ne cambia tre gettando nella mischia Mancuso, Gomes e Lund. Subito dopo (24’) Brunori fa la barba al palo. Al 35’ Mateju rischia l’autogol per anticipare Nestorovski a due metri dalla linea di porta. Poi la doccia fredda per l’Ascoli. Il popolo rosanero esulta, ai bianconeri restano gli applausi dei tifosi.