Menu Primo pianoCalciomercatoIntervisteEsclusive TBCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie B baribresciacarraresecatanzarocesenacittadellacosenzacremonesefrosinonejuve stabiamantovamodenapalermopisareggianasalernitanasampdoriasassuolospeziasudtirol

Mantova, niente fumata bianca. Il fallimento è ad un passo

Mantova, niente fumata bianca. Il fallimento è ad un passoTuttoB.com
© foto di Matteo Bursi
martedì 22 giugno 2010, 15:27Mantova
di Francesco Rossi
fonte tmw
Anche la cordata che fa capo al general manager Giancarlo Mondovì ha gettato la spugna.Il fallimento per i virgiliani è dietro l'angolo

Si aggrava la situazione del Mantova calcio, alle prese con una grave crisi finanziaria che mette a rischio la sua iscrizione al prossimo campionato di Lega Pro prima divisione, dove è retrocesso dopo l'ultima disastrosa stagione in serie B.

Dopo il ritiro della cordata guidata dal ristoratore Piervittorio Belfanti, annunciato ieri, oggi ha gettato la spugna anche quella che fa capo al manager Giancarlo Mondovì.

"Sono molto amareggiato - ha detto questa sera in una conferenza stampa convocata nello studio dell'avvocato Sebastiano Riva Berni -. Mi aspettavo uno scatto d'orgoglio da parte della città che non c'é stato. Quindi, mi faccio da parte. Peccato, perché con tre milioni e 250 mila euro si può comprare il Mantova senza debiti".

Entro venerdì il Mantova dovrà ottenere le liberatorie dei giocatori per poter iscrivere la squadra. Il tempo stringe e nessuno, a partire dal presidente Lori, sembra essere in grado di venire in soccorso della società biancorossa, ormai ad un passo dal fallimento e dalla ripartenza nei campionati dilettantistici.