HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
TuttoB.com: notizie di Serie B
SONDAGGIO
PLAYOUT: CHI RETROCEDE?
  SALERNITANA
  VENEZIA

LE INTERVISTE DI TB

ESCLUSIVA TB - Virtus Entella, Boscaglia: "Promozione sofferta ma strameritata. Caos serie B, assurdo cambiare le regole in corsa. E sui playoff..."

21.05.2019 09:00 di Marco Lombardi   articolo letto 2503 volte
Boscaglia
Boscaglia

Il pronto ritorno dei Diavoli Neri in cadetteria, l'annus horribilis della Serie B e il rebus playoff: di questo e altro la redazione di TuttoB.com ha parlato con Roberto Boscaglia, tecnico della Virtus Entella.  

Mister, una promozione sofferta ma meritata. 

"Sì, molto sofferta per tutto quello che ci è successo e considerato da dove siamo partiti, ma strameritata. Siamo stati primi dall'inizio del campionato e anche dopo il sorpasso del Piacenza non ci siamo disuniti, realizzando una grandissima impresa".

Dica la verità: all'ultima giornata, con gli emiliani avanti di 2 punti, ha temuto di non farcela?

"Mai! Dopo la gara del 'Garilli' ci siamo guardati negli occhi e ripromessi di vincere le due partite restanti, sapendo che avremmo dovuto confidare anche nei risultati degli altri campi. Malgrado tutto, eravamo convinti di farcela, e alla fine i nostri sforzi sono stati premiati". 

Il presidente Gozzi ha dichiarato che l'Entella si è ripresa quello che le spettava già mesi fa.

"Sì, perchè quello che è successo all'Entella non dovrebbe succedere più, invece vedo che si sta ripetendo. In altri termini, se nell'estate delle polemiche la decisione di riammettere la Virtus in B, decretata dal Collegio di Garanzia, non è stata ottemperata, adesso sono accadute cose ancora più assurde: la retrocessione del Palermo con sentenza del Tfn giunta due giorni dopo la fine del campionato e resa immediatamente esecutiva che ha impedito ai rosanero di partecipare ai playoff conquistati sul campo, ma soprattutto la cancellazione con un colpo di mano dei playout, a scapito del Foggia".

Un enorme guazzabuglio.

"Se non cambiano i vertici, difficilmente cambierà qualcosa. Non è tollerabile modificare le regole in corsa. Ma tutti stanno zitti". 

Cambiamo argomento. A Castellammare di Stabia, in Supercoppa, un antipasto della prossima Serie B. Un'ottima Entella, frenata solo da un arbitraggio infelice. 

"Sì, l'hanno visto tutti, avevamo la partita sotto controllo. Purtroppo siamo incappati in una giornata storta dell'arbitro, probabilmente 'turbato' dal calore della tifoseria di casa. Peccato, perchè, come ripeto, avevamo in pugno la partita. Senza nulla togliere alle Vespe. Ma anche con il Pordenone abbiamo disputato una buonissima prestazione".

Quanto è alto lo scalino che separa la B dalla C?

"Ci sono una decina di squadre di C che dimezzano lo scalino, penso a Pro Vercelli, Siena, Piacenza, Arezzo, Novara, Carrarese...: il confine è sottile. Con le restanti squadre il divario c'è e si fa sentire. Dipende tutto dalla prospettiva da cui si analizzano le cose. Fermo restando che fra le due categorie il gap c'è sicuramente in termini di stadi, qualità dei giocatori...".

Lei ha rinnovato con l'Entella per altri due anni. L'organico, invece, verrà puntellato attraverso innesti mirati oppure subirà un corposo restyling? 

"Non ci sarà nessuna rivoluzione. Abbiamo già una buona struttura di base, con tanti giocatori che hanno fatto la Serie B e diversi giovani interessanti. Certo, qualcosa faremo in tutti i reparti, ma senza stravolgere nè tantomeno smantellare la rosa".  

Chi vince i playoff di B?

"I playoff sono sempre un rebus. Nella mia carriera ne ho vinti e persi, quindi per esperienza posso affermare che la spunta chi sta meglio fisicamente e mentalmente. Ora entrano in gioco anche Benevento e Pescara, che a mio parere hanno qualcosa in più. Tutte le squadre, ad ogni modo, sono forti e dispongono di giocatori importanti, anche di categoria superiore. Ribadisco, freschezza fisica e lucidità faranno la differenza".  

 

RIPRODUZIONE, ANCHE PARZIALE, CONSENTITA PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE TUTTOB.COM

 


TuttoB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Le interviste di TB
 

Primo piano

Lecce: Chibsah e Acquah gli obiettivi Il Lecce prova lo sprint per Afriyie Acquah, centrocampista ghanese in uscita dall'Empoli dopo la retrocessione in Serie B dei toscani: stando a quanto da noi raccolto è l'ex Parma e Torino il primo obiettivo per la linea mediana giallorossa, mentre il connazionale...
CANALI TUTTOB
CANALI TUTTOB
L'altra metà di Serie B, 38a giornata: la TOP 11 di TB La TOP 11 della 38a, e ultima, giornata del campionato cadetto scelta dalla redazione di TuttoB.com: (4-3-3) PORTIERE Gori...
L'altra metà di B-SCOUT - Niccolò Carrara: terzino sinistro del Novara La rubrica B-Scout riprende occupandosi di un giovane ragazzo della Primavera del Novara sul quale tenere monitorata la crescita è...
L'altra metà di ESCLUSIVA TB - Giaretta (ds Cska Sofia): "Hellas in A con merito, c'è la mano di Aglietti. Playout illogici e sportivamente scorretti. Venezia, fidati di Cosmi" Interpellato da TuttoB.com, Cristiano Giaretta, ds del Cska Sofia, ha parlato dell’epilogo dei playoff, che hanno sancito il...
L'altra metà di TB - Chievo, duello Spal-Brescia per Stepinski: estensi avanti Il Chievo ha bisogno di liquidità, motivo per cui è costretto a sacrificare i pezzi pregiati. Tra questi figura l'attaccante...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 27 giugno 2019

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi giovedì 27 giugno 2019.

 
Brescia 67
 
Lecce 66
 
Benevento 60
 
Pescara 55
 
Hellas Verona 52
 
Spezia 51
 
Cittadella 51
 
Perugia 50
 
Cremonese 49
 
Cosenza 46
 
Palermo 43*
 
Crotone 43
 
Ascoli 43
 
Livorno 39
 
Venezia 38
 
Salernitana 38
 
Foggia 37*
 
Padova 31
 
Carpi 29
Penalizzazioni
 
Foggia -6
 
Palermo -20

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy