HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
TuttoB.com: notizie di Serie B
TMW Radio
SONDAGGIO
La Serie B riparte, secondo voi è giusto così?
  SI
  NO

LE INTERVISTE DI TB

ESCLUSIVA TB - Mutti: "Palermo una spanna sopra tutte e il Pescara può arrivare in fondo. Tonali 'mosca bianca'. Giovani tecnici? Troppi azzardi. Che ricordi a Cosenza e Palermo!"

16.11.2018 09:00 di Marco Lombardi  
Mutti
© foto di Federico De Luca

In esclusiva per TuttoB.com, Bortolo Mutti, ex tecnico, tra le altre, di Verona, Cosenza, Messina, Atalanta e Palermo, ha analizzato il momento vissuto dal torneo cadetto, fra rivelazioni e delusioni, panchine saltate e giovani di belle speranze. 

Che Serie B è questa?

“Una cadetteria che sta mantenendo le attese della vigilia: quelle di un campionato duro e difficile, soprattutto alla luce del nuovo format a 19 squadre. Credo che sarà una battaglia sia per la promozione che per la salvezza”.

Con la sola eccezione del Palermo,  le big (Hellas Verona, Benevento e Crotone) stentano tutte. Alla base di questa balbettante prima parte di stagione può esserci la difficoltà di calarsi nella mentalità della nuova categoria o le cause vanno ricercate altrove?

“Se fosse così sarebbe un grosso errore, penso soprattutto al Benevento che è reduce da una retrocessione annunciata e di certo non traumatica. Sono sorpreso di vedere i sanniti tanto in affanno perché la squadra è forte e attrezzata, ma c’è tutto il tempo per recuperare. Lo stesso Crotone è in grande difficoltà. Diciamo che è un campionato dove si attendevano altre protagoniste, invece vediamo Pescara, Cittadella, Lecce…”.

A proposito di Pescara, sono gli abruzzesi la rivelazione del campionato?

“A Pescara c’è un ambiente carico e una società che sa gestire questi momenti. Parliamo di una piazza storica, che vanta trascorsi importanti… Ritengo che la squadra di Bepi Pillon possa essere protagonista fino in fondo”.

Come si spiega l’ecatombe di esoneri? La scelta di lanciare tecnici giovani e alle prime armi in Serie B caricandoli di responsabilità non ha pagato, sono diversi i club che hanno fatto marcia indietro virando su allenatori esperti e navigati…

“Questa è una Serie B dove i margini di errore si riducono al minimo. Quando le cose non vanno per il verso giusto, la soluzione più immediata è cambiare allenatore e voltare pagina. Devo dire che in estate alcuni club hanno azzardato troppo, affidandosi a tecnici privi di esperienza in categoria che hanno dimostrato di non essere ancora pronti per certi prosceni”.

La convocazione di Tonali nella Nazionale maggiore è uno spot per la Serie B, che si conferma fucina inesauribile di giovani talenti…

“Tonali ha meritato la convocazione di Roberto Mancini. Negli ultimi tempi il ragazzo ha avuto una crescita incredibile. Detto questo, è vero, la Serie B si conferma un trampolino di lancio per giovani emergenti che, diversamente, in A trovano poco spazio a causa  dell’inflazione di calciatori stranieri. Tonali è una ‘mosca bianca’  perché raramente un giocatore che milita in cadetteria approda nella Nazionale maggiore”.

Torniamo al campionato. Quali le candidate alla promozione?

“Il Palermo, a mio avviso, è fuori dai giochi, nel senso che si appresta a prendere il largo e a diventare padrone del  torneo. In generale, direi che ci sono 8-9 squadre che hanno le carte in regola per giocarsela: Brescia, Benevento, Cittadella, Perugia, Crotone… La stessa Cremonese può tornare in corsa. Fermo restando che, ribadisco, il Palermo è una spanna sopra tutte le altre”.

I tanti errori arbitrali commessi in questo primo scorcio di stagione hanno riacceso il dibattito in merito all’eventuale introduzione del VAR anche in Serie B. Favorevole o contrario al supporto tecnologico?

“Sono favorevolissimo, anzi ritengo sia indispensabile. Certi errori non sono ammissibili né tollerabili. Il VAR è un grosso aiuto. Se è possibile introdurlo, compatibilmente con i costi, perché no?”

Mister, lei ha allenato in tante piazze importanti dell’attuale Serie B (Palermo, Verona, Cosenza, Salerno...): a quale di queste la legano i ricordi più belli?

“A Palermo e Cosenza ho avuto tante soddisfazioni… Ricordo la salvezza in Serie A alla guida dei rosanero e una promozione in massima serie sfiorata con il Cosenza, dopo essere stati a lungo in testa al campionato. Annate molto belle ed emozionanti”.

Recentemente qualche club di B ha bussato alla sua porta?

“Ho letto il mio nome accostato a qualche panchina, ma al momento non c’è niente di concreto”.

 

RIPRODUZIONE (ANCHE PARZIALE) CONSENTITA SOLO PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE TUTTOB.COM


TuttoB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Le interviste di TB
 

Primo piano

Spinelli: "Nessuna trattativa, ci sono giornaletti a Livorno che alterano la realtà dei fatti... Yousif? Ci ha preso in giro" Intervistato da Telecentro2, Aldo Spinelli, presidente del Livorno, è tornato sulla vicenda Yousif e ha negato l'esistenza di nuove trattative in corso per la cessione del club: “Non esiste alcuna trattativa, non si possono inventare articoli tanto per scrivere, ci...
CANALI TUTTOB
CANALI TUTTOB
L'altra metà di Del Piero completa la Top 11 storica della Serie B E’ Alessandro Del Piero l’ultimo tassello della formazione storica della Serie B scelta dai tifosi che hanno votato sul...
L'altra metà di B-SCOUT - Niccolò Carrara: terzino sinistro del Novara La rubrica B-Scout riprende occupandosi di un giovane ragazzo della Primavera del Novara sul quale tenere monitorata la crescita è...
L'altra metà di ESCLUSIVA TB - Cremonese, Bisoli: "Giusto ripartire. Rischio infortuni? Quello c'è sempre. Rifaremo la preparazione atletica, sarà un mini ritiro estivo" Intervenuto ai microfoni di TuttoB.com, Pierpaolo Bisoli, tecnico della Cremonese, ha trattato i temi inerenti alla ripresa del campionato...
L'altra metà di Spal, Zamuner stacca Balzaretti: è a un passo dalla poltrona di ds La corsa alla poltrona di direttore sportivo della Spal si avvia alla conclusione. Stando a quanto riportato da La Nuova Ferrara, Giorgio...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 06 giugno 2020

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi sabato 06 giugno 2020.

 
Benevento 69
 
Crotone 49
 
Frosinone 47
 
Pordenone 45
 
Spezia 44
 
Cittadella 43
 
Salernitana 42
 
Chievo Verona 41
 
Empoli 40
 
Virtus Entella 38
 
Pisa 36
 
Perugia 36
 
Juve Stabia 36
 
Pescara 35
 
Ascoli (-1) 32
 
Venezia 32
 
Cremonese (-1) 30
 
Trapani 25
 
Cosenza 24
 
Livorno 18

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy