HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
Da TuttoB.com le ultimissime notizie sul campionato cadetto
TMW Magazine
SONDAGGIO
Padova e Foggia in crisi, di chi è la colpa?
  Mister
  Giocatori
  Società

LE INTERVISTE DI TB

ESCLUSIVA TB - Giammarioli: "Brescia sorpresa, Livorno delusione. Donnarumma l'ho lanciato io. Ecco i giovani più forti della B. Sulla Cremonese..."

08.02.2019 09:00 di Marco Lombardi   articolo letto 5171 volte
Giammarioli

Girata la boa di metà stagione e archiviata la finestra di mercato invernale, la redazione di TuttoB.com ha interpellato in esclusiva Stefano Giammarioli, ex ds della Cremonese, per tracciare un’accurata panoramica del torneo cadetto, tra sorprese e delusioni, grane societarie e giovani di belle speranze.

Direttore, partiamo dal mercato cosiddetto ‘di riparazione’: chi si è mosso meglio?

“Le società che hanno condotto un mercato ‘chirurgico’ sono quelle che hanno lavorato meglio. Con Dessena, il Brescia si è garantito un elemento di spessore in grado di puntellare ulteriormente e completare un organico già molto competitivo. Anche la Cremonese ha operato bene”.

In testa le big arrancano e la situazione è fluida…

“Dopo la sosta invernale, le prime partite sono sempre un’incognita. La Serie B è un campionato difficile e sfiancante, tutte le squadre sono agguerrite e mantenere l’equilibrio diventa basilare. È ancora tutto aperto sia per la promozione diretta che per i playoff”.

Il ginepraio societario in casa Palermo potrebbe, a lungo andare, rischiare di compromettere la stagione? La squadra risente di questo clima da tutti contro tutti e sembra aver perso punti di riferimento…

“Innanzitutto credo sia doveroso fare un plauso a Rino (Foschi, ndr ) e a mister Stellone, che stanno tentando di tenere la barra dritta in mezzo a un mare in tempesta. Detto questo, la situazione è difficilissima. Io posso solo augurarmi che arrivi una proprietà credibile e affidabile, in grado di trasmettere sicurezza a una piazza blasonata, che vive di calcio. Peraltro, a mio parere il Palermo è la squadra tecnicamente più completa della Serie B e ha tutte le credenziali per puntare alla promozione diretta”.  

In coda, invece, la classifica appare più sgranata…

“Sì, chi naviga in cattive acque fatica a riemergere: è un dato statistico. Prendiamo il Padova, che si è rinforzato molto ma è ancora ultimo. La verità è che non c’è niente di scontato. Emblematico il caso del Foggia, costretto a sgomitare per la salvezza: senza la spada di Damocle della penalizzazione i rossoneri avrebbero potuto ambire tranquillamente ai playoff”.

La sorpresa e la delusione del campionato?

“Onestamente il Brescia mi ha sbalordito. Voglio dire, sapevo che era una squadra forte ma non immaginavo fino a questo punto. Quanto alla delusione direi il Livorno, alla luce di una rosa composta da buoni giocatori”.

A proposito delle Rondinelle, sotto la gestione Corini la squadra è diventata un’autentica macchina da guerra, malgrado i dietrologisti sollevino il sospetto di presunti ‘favori’ arbitrali...

“La differenza la fa Donnarumma, attaccante di categoria superiore che ho lanciato io a Gubbio. Alfredo è il giocatore capace di spostare l’ago della bilancia. Suo il merito di gran parte dei successi del Brescia. Per quanto concerne i presunti favoritismi, io credo che a fine stagione torti e favori si compensino. Tirare in ballo gli arbitri spesso diventa un alibi per mascherare i propri errori e una progettazione sbagliata”.

Ciononostante divampano le polemiche arbitrali e da più parti si levano appelli all’introduzione del Var anche in Serie B…

“Sì, ma sarà difficile dotare del supporto tecnologico il campionato cadetto perché i costi sono davvero enormi…”.

Cambiamo argomento: al di là dell’osannatissimo Tonali, astro nascente del calcio italiano, quali i prospetti emergenti sfornati dalla cadetteria?

“Il Perugia di Santopadre e Goretti lavora benissimo coi giovani: Vido, Dragomir e Kingsley ne sono la dimostrazione. Di sicuro, uno dei migliori profili è Castrovilli, trequartista di grande prospettiva e del quale sentiremo parlare a lungo...”.

Veniamo alla Cremonese. I grigiorossi stentano a decollare e sono ingabbiati nella terra di mezzo della classifica: era lecito aspettarsi qualcosa di più?

“La Cremonese è un club che ha alle spalle una proprietà solidissima e con una tifoseria numerosa e appassionata. La squadra è forte ed esperta, ma finora ha recitato un campionato al di sotto delle aspettative. Probabilmente ciò è addebitabile ai tanti cambiamenti intervenuti in estate, perché non è semplice riuscire ad amalgamare tutti i nuovi giocatori e trovare la giusta alchimia. La società ha fatto sacrifici importanti, però gli investimenti non bastano, serve anche tempo per organizzare la squadra”.

 

RIPRODUZIONE, ANCHE PARZIALE, CONSENTITA PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE TUTTOB.COM


TuttoB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Ascoli
 

Primo piano

Ascoli, il patron Pulcinelli: "Mi aspetto risposte dal punto di vista tecnico, tattico e soprattutto caratteriale. Reagiamo subito!" A ventiquattr'ore dalla pesante sconfitta di Lecce, il Patron Massimo Pulcinelli ha voluto far sentire la propria voce attraverso il seguente comunicato ufficiale: "Ho atteso 20 ore prima di parlare dopo la sconfitta di Lecce che è una macchia che deturpa la storia...
CANALI TUTTOB
CANALI TUTTOB
L'altra metà di Serie B, 29a giornata: la TOP 11 di TB La TOP 11 della 29a giornata del campionato cadetto scelta dalla redazione di TuttoB.com:   PORTIERE Paleari (Cittadella)   DIFENSORI Scognamiglio (Pescara) Del...
L'altra metà di B-SCOUT - Niccolò Carrara: terzino sinistro del Novara La rubrica B-Scout riprende occupandosi di un giovane ragazzo della Primavera del Novara sul quale tenere monitorata la crescita è...
L'altra metà di ESCLUSIVA TB - Di Bari: "Sorpresa Brescia e quella volta che provai a prendere Donnarumma. Foggia, l'anomalo digiuno degli attaccanti e il talismano Kragl. Tonali come Verratti" Interpellato in esclusiva da TuttoB.com, Giuseppe Di Bari, ex ds del Foggia, ha tracciato un'accurata panoramica del campionato...
L'altra metà di Livorno, domani la ripresa a Tirrenia Squadra amaranto in allenamento, ieri, allo stadio 'Picchi'. I ragazzi di Breda hanno sostenuto una seduta intensa, iniziata...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 25 marzo 2019

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi lunedì 25 marzo 2019.

 
Brescia 50
 
Palermo 49
 
Lecce (1) 48
 
Hellas Verona (1) 46
 
Pescara (1) 45
 
Benevento 43
 
Perugia 41
 
Spezia (1) 40
 
Cittadella 40
 
Salernitana (1) 34
 
Cosenza (1) 34
 
Ascoli 32
 
Cremonese 31
 
Livorno 30
 
Venezia 28
 
Crotone (1) 27
 
Foggia (1) 27*
 
Padova (1) 23
 
Carpi 22
Penalizzazioni
 
Foggia -6

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy