HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
TuttoB.com: notizie di Serie B
TMW Radio
SONDAGGIO
Pordenone: Rastelli è l'uomo giusto?
  SI
  NO

Le interviste di TB

ESCLUSIVA TB - Cittadella, il dg Marchetti: "Protocollo difficilmente applicabile in B. Classifica congelata? Campionato monco. Abbiamo capito l'importanza del pubblico"

19.04.2020 09:00 di Marco Lombardi  
Marchetti
Marchetti

In esclusiva per TuttoB.com, Stefano Marchetti, direttore generale del Cittadella, ha parlato dei temi più caldi del momento.

Test rapidi, tamponi, sanificazione delle strutture, maxi ritiro per ogni squadra, centri sportivi con foresteria...: il protocollo predisposto dalla commissione medica federale è applicabile anche in Serie B?

"E' difficile... Non credo che tutte le società abbiano centri sportivi idonei a garantire il rispetto delle regole di distanziamento sociale imposte dall'emergenza coronavirus... Un conto è avere Milanello, Interello o la Continassa, un altro è non possedere strutture adatte. La fattibilità andrà verificata caso per caso". 

In attesa che il virus regredisca, è percorribile l'ipotesi di una ripresa 'a macchia di leopardo', senza cioè disputare gare nei territori del Nord maggiormente colpiti dalla pandemia?

"E' un'idea. Ovviamente giocare in casa o in campo neutro non è la stessa cosa. Oggi però è difficile dire cos'è giusto. Si cerca di trovare la soluzione migliore per portare a termine il campionato, anche a porte chiuse, perchè è nell'interesse del sistema finire. Fermo restando che prima di tutto c'è la salute da tutelare".

Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ha parlato di una "conflittualità che danneggia qualsiasi progettualità". Perchè il calcio non riesce mai a fare sistema?

"Perchè ognuno pensa al proprio orticello, agli interessi di bottega. Non c'è mai la capacità di accantonare il proprio tornaconto personale in funzione dell'interesse generale. Così succede che chi sta per retrocedere non vuole tornare a giocare perchè spera di ricavare benefici da una situazione ormai compromessa. E' la mentalità che è sbagliata".

Qualora non ci fossero le condizioni per ripartire, un'ipotesi da non scartare è congelare la classifica.

"Avremmo un campionato monco. Come fai a dire 'chiudiamo così' a una squadra in lotta per la promozione piuttosto che per non retrocedere quando mancano ancora dieci giornate al termine della stagione e ancora tutto è da decidere!? Perchè eccetto il Benevento, che ha stravinto il campionato, gli altri sono tutti in ballo. Cristallizzare la classifica non sarebbe regolare".

Proiettandoci in avanti, che ne pensa della proposta avanzata dalla Fifa di una maxi sessione di mercato?

"Il mercato viene sempre condotto negli ultimi giorni. E' quello il periodo in cui si chiude il maggior numero di affari. Iniziare la stagione con il mercato aperto è penalizzante perchè i giocatori sono distratti e si finisce per alterare la 'sacralità' dello spogliatoio. No, non sono d'accordo".

Scarsa liquidità a livello generale, valore dei giocatori che - si stima - calerà di circa il 30%...: il prossimo sarà un mercato essenzialmente di scambi?

 "Anche su questo terreno è difficile fare previsioni. Bisognerà calcolare i danni alla fine dell'emergenza. Detto questo, 'scambiare' è un termine che nel calcio non può avere un grande futuro. Non sempre i valori combaciano. Certo, in sede di mercato gli scambi possono capitare, ma non è affatto semplice. Devi sempre trovare la quadra".

Come uscirà il calcio da questo incubo?

"Confesso di essere abbastanza pessimista perchè prevedo un periodo di grande difficoltà economica. Sarà un calcio 'particolare', poi piano piano torneremo alla normalità. Di sicuro quello che è successo ci resterà dentro per sempre. Magari apprezzeremo molto di più il pubblico, così come qualche polemica che prima poteva infastidirci e oggi manca. Abbiamo capito l'importanza del pubblico. Giocare con gli spalti vuoti è triste e insipido. Anomalo. Chiaramente per un po' dovremo adattarci. Solo quando gli stadi si riempiranno, tornerà il calcio vero".   

 

RIPRODUZIONE, ANCHE PARZIALE, CONSENTITA PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE TUTTOB.COM

 

 

  

 

 

 

.  

 

 


TuttoB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Le interviste di TB
 

Primo piano

Serie B, la classifica marcatori dopo la 6^ giornata: Lucca raggiunge Corazza e Mulattieri Tre attaccanti in testa alla classifica marcatori del campionato di Serie B dopo sei giornate. Con la rete realizzata ieri pomeriggio al Parma, Lorenzo Lucca raggiunge al primo posto Corazza e Mulattieri. Al secondo posto si assestano Dionisi, Lapadula ed Okwonkwo, tutti in rete nell'ultimo...
CANALI TUTTOB
CANALI TUTTOB
L'altra metà di La Top11 della 5a Giornata Come ogni settimana torna la consueta rubrica griffata TuttoB.com dedicata alla Top11 del campionato cadetto. Ecco le nostre scelte...
L'altra metà di B-SCOUT - Niccolò Carrara: terzino sinistro del Novara La rubrica B-Scout riprende occupandosi di un giovane ragazzo della Primavera del Novara sul quale tenere monitorata la crescita è...
L'altra metà di ESCLUSIVA TB - Cittadella-Pordenone, il doppio ex Chiaretti: "Granata sereni e in fiducia, i ramarri devono muovere la classifica per ritrovare certezze" Ai microfoni di TuttoB.com è intervenuto il fantasista brasiliano Lucas Chiaretti, doppio ex della sfida Cittadella-Pordenone...
L'altra metà di CdS: "Lucca fa gol anche a Buffon, poi il Parma riprende il Pisa" "Lucca fa gol anche a Buffon, poi il Parma riprende il Pisa", titola il Corriere dello Sport oggi in edicola. "Al...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 27 Settembre 2021

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi Lunedì 27 Settembre 2021.

 
Pisa 16
 
Brescia 14
 
Cremonese 12
 
Ascoli 12
 
Benevento 11
 
Lecce 11
 
Frosinone 10
 
Reggina 10
 
Cosenza 10
 
Perugia 9
 
Monza 9
 
Cittadella 9
 
Parma 8
 
Ternana 7
 
Spal 7
 
Como 3
 
Crotone 3
 
Alessandria 1
 
Pordenone 1
 
Vicenza 0

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy