Menu Primo pianoCalciomercatoIntervisteEsclusive TBCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie B ascolibaribresciacatanzarocittadellacomocosenzacremoneseferalpisalòleccomodenapalermoparmapisareggianasampdoriaspeziasudtirolternanavenezia

ESCLUSIVA TB - Cittadella, il dg Marchetti: "A Cosenza un punto vitale. Mai pensato di esonerare Gorini. Obiettivo salvezza. Modena in crisi? Anche noi. Sul Napoli..."

ESCLUSIVA TB - Cittadella, il dg Marchetti: "A Cosenza un punto vitale. Mai pensato di esonerare Gorini. Obiettivo salvezza. Modena in crisi? Anche noi. Sul Napoli..."TuttoB.com
Marchetti
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
giovedì 14 marzo 2024, 21:00Le interviste di TB
di Marco Lombardi

 

Viaggio nella crisi del Cittadella attraverso le parole di Stefano Marchetti, direttore generale del club granata, in esclusiva per TuttoB. 

Direttore, quanto è stato importante il pareggio di Cosenza?

"Direi che è stato vitale, a livello psicologico, perchè ci ha permesso di interrompere una striscia di 8 sconfitte consecutive. Che sono tantissime".

Durante questo periodo nero, ha mai avuto la tentazione di sollevare dall'incarico mister Gorini?

"No, mai perchè per esonerare un allenatore occorre che la squadra non lo segua più. Gorini è bravo e ha sempre avuto la situazione sotto controllo, per cui non c'era motivo di cambiare". 

Il fatto che il Cittadella, nonostante le 8 sconfitte, sia tuttora agganciato alla zona playoff, la conforta o le lascia un po' di rimpianto, soprattutto alla luce di una prima parte di stagione straordinaria, nella quale la squadra era arrivata a ridosso del secondo posto? 

"Difficile a dirsi. Un mese e mezzo fa avrei risposto un rimpianto, oggi però la salvezza è il traguardo: mantenere la categoria diventa fondamentale. Siamo in difficoltà, quello che eventualmente dovesse venire in più sarebbe tutto guadagnato".

Sabato al 'Tombolato' arriva il Modena, un'altra squadra in difficoltà: partita insidiosa...

"Siamo campioni del mondo nel rilanciare le squadre in crisi... Spero che, questa volta, riusciremo nell'impresa di invertire i ruoli. Contro le squadre in difficoltà, abbiamo buttato quanto di buono avevamo costruito nel girone di andata. Quindi, ripeto, non mi consola il fatto che il Modena sia in crisi: lo siamo anche noi. Serve guardare in faccia la realtà: attraversiamo un momento delicato e dobbiamo uscirne al più presto".

Nel mentre, il suo nome torna in auge per la poltrona di direttore sportivo del Napoli... 

"Fa molto piacere. Sicuramente. Ma adesso sono concentrato solo sul Cittadella".