HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
TuttoB.com: notizie di Serie B
SONDAGGIO
CREMONESE: SERVIVA IL CAMBIO IN PANCHINA?
  SI
  NO

LE INTERVISTE DI TB

ESCLUSIVA TB - Buzzegoli: "Caos ripescaggi, situazione imbarazzante, si è giocato con la passione della gente. Mi sento pronto per tornare in campo"

Centrocampista classe '83 ex Novara, Benevento ed Ascoli
03.10.2018 19:00 di Christian Pravatà  Twitter:    articolo letto 2014 volte
ESCLUSIVA TB - Buzzegoli: "Caos ripescaggi, situazione imbarazzante, si è giocato con la passione della gente. Mi sento pronto per tornare in campo"

La Serie B è ripartita e andrà avanti a 19 squadre, ma il caos ripescaggi dell’estate appena trascorsa ha procurato confusione e portato molti giocatori a finire svincolati, rimasti in attesa di passare in alcune squadre che potevano essere ripescate in B o che in C avevano già la lista completa. Abbiamo chiesto a uno di questi calciatori svincolati Daniele Buzzegoli, centrocampista classe ’83 ex Novara, Benevento e Ascoli, di raccontarci la sua esperienza ed esporci la sua visione di tutta la vicenda.

Daniele, attualmente sei svincolato come altri giocatori, che idea ti sei fatto di tutta la vicenda del caos ripescaggi?

Secondo me è imbarazzante tutto quello che è successo al di là del risultato: tenere tifosi e società che devono fare mercato in bilico per così tanto tempo la trovo una cosa assurda e che purtroppo succede solo da noi. Quello che mi ha dato più fastidio è stato vedere come non si arrivasse ad una conclusione sensata in tempi brevi. Io sinceramente non ho capito quale sia stata la decisione finale di far partire un campionato a 19 squadre, perché ho letto la norma e si dice che per deliberare una decisione di questo tipo andrebbe atteso almeno un anno, significa quindi che anche se i presidenti erano tutti d’accordo sul cominciare con 3 squadre in meno rispetto al passato, non si poteva partire in questa stagione ma eventualmente dalla prossima ripescando così 3 club per il 2018/2019.

E’ stata presa quindi una decisione che non andava fatta.

Io ci sono caduto dentro, come altri giocatori ma vedo che si fa finta di niente, si è deciso di andare avanti così ma non dovrebbe succedere in uno stato come l’Italia dove esistono oltre 300 squadre, per chi ci guarda da fuori non abbiamo fatto una bella figura. Credo che prima o poi arriveranno da pagare i danni e vista da fuori questa situazione è stata sicuramente imbarazzante perché, ed è quello che mi fa arrabbiare di più,  si è giocato con la passione della gente.

Alla fine si è partiti, che campionato sarà?

Il fatto di avere meno squadre ha alzato la qualità, questo è normale dopo che si sono messi sul mercato giocatori importanti (almeno 39 giocatori divisi tra 19 squadre) e il livello si è alzato. Il campionato è quindi molto livellato e dire oggi chi può far bene o male è ancora complicato. Già ogni anno la Serie B è imprevedibile, quest’anno ancora di più.

Sorprese ne arrivano infatti ad ogni giornata come la sconfitta in casa della tua ex squadra Benevento contro il Foggia…

Può succedere di tutto, in Serie A la differenza tra prime e ultime della classifica è più netta, ma in B anche le squadre costruite per vincere possono faticare contro chiunque

Tra le neopromosse come vedi il Livorno?

Il Livorno ha giocatori importanti, come neopromossa ha persone esperte in grado di fare la differenza, io credo che si riprenderà riuscendo a risalire in classifica. Con l'Ascoli ricordo che l’anno scorso anche noi passammo un periodo buio ma riuscimmo a riprenderci. Penso che il Livorno non meriti questa classifica.

Chi ha deluso un po’ è il Venezia...

Hanno cambiato molto, il Venezia nello scorso campionato fece molto bene, penso oltre le aspettative, ora sta facendo un campionato dignitoso, ma è normale fare fatica all’inizio e penso che sia ingiusto criticarlo adesso

Sappiamo che ti tieni allenato perché non hai alcuna intenzione di smettere

Negli ultimi due anni ho giocato di più di quando ero più giovane, spero che alcuno venga a bussare alla mia porta, mi sono trovato in questa situazione triste, sono a casa non per causa mia. Ogni giorno continuo a lavorare perché i miei dati dimostrano che sia come rendimento che come minutaggio sono ancora idoneo a fare un buon campionato a questi livelli, quindi aspetto con trepidazione l’occasione di tornare a giocare. Dove sono stato mi conoscono e sanno che tipo di atleta sono. A questo punto della mia carriera ho fatto tutto sia in C che in B, non è quindi un problema la categoria, sarebbe bello far parte di un progetto importante, io sono qui.


TuttoB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Le interviste di TB
 

Primo piano

Trapani, Baldini: "Bisogna giocare con il coltello tra i denti" Dopo il pareggio ottenuto contro i Diavoli Neri, il tecnico del Trapani Francesco Baldini ha commentato: "Non possiamo presentarci senza il coltello fra i denti, dobbiamo fare ancora questo passo in avanti. Noi non siamo una squadra che può andare a fare...
CANALI TUTTOB
CANALI TUTTOB
L'altra metà di Serie B, 7^ giornata: la TOP 11 di TuttoB La TOP 11 della 7a giornata del campionato cadetto scelta dalla redazione di TuttoB.com: (3-4-3) PORTIERE Fiorillo (Pescara) DIFENSORI Capuano...
L'altra metà di B-SCOUT - Niccolò Carrara: terzino sinistro del Novara La rubrica B-Scout riprende occupandosi di un giovane ragazzo della Primavera del Novara sul quale tenere monitorata la crescita è...
L'altra metà di ESCLUSIVA TB - Juve Stabia, Mezavilla: “Dobbiamo restare umili e sapere che è un campionato difficile. Favorevole al VAR in B" In esclusiva ai microfoni di TuttoB.com, ha parlato Adriano Mezavilla, centrocampista  della Juve Stabia. La pausa per le nazionali...
L'altra metà di Savoldi: "Serie B dal tasso tecnico molto elevato. Il Pisa potrà togliersi belle soddisfazioni" Intervenuto telefonicamente nel corso della trasmissione Finestra sull'Arena, in oda su SestaPortaTv, Gianluca Savoldi, ex attaccante...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 20 ottobre 2019

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi domenica 20 ottobre 2019.

 
Benevento 18
 
Empoli (-1) 14
 
Crotone (-1) 14
 
Salernitana 14
 
Perugia 14
 
Venezia 12
 
Ascoli (-1) 12
 
Virtus Entella 12
 
Cittadella 12
 
Pordenone 11
 
Chievo Verona (-1) 10
 
Pescara 10
 
Cremonese (-1) 10
 
Pisa (-1) 9
 
Cosenza 7
 
Spezia 7
 
Juve Stabia 7
 
Frosinone (-1) 6
 
Trapani 5
 
Livorno (-1) 4

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy