HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
TuttoB.com: notizie di Serie B
TMW Radio
SONDAGGIO
SUDTIROL: E' LA SQUADRA RIVELAZIONE DEL TORNEO?
  SI
  NO

Flash news

CdS: "La stretta anti Covid: stadi subito al 50%. In arrivo obbligo vaccinale per i giocatori"

30.12.2021 09:54 di Marco Lombardi  
CdS: "La stretta anti Covid: stadi subito al 50%. In arrivo obbligo vaccinale per i giocatori"

"La stretta anti Covid: nessuna deroga per lo sport, gli stadi tornano subito al 50%. In arrivo obbligo vaccinale per i giocatori", titola il Corriere dello Sport oggi in edicola. 

"Il governo riporta il pianeta calcio indietro di 5 mesi, quando la terza ondata Covid rallentava la sua morsa e c’era spazio per l’ottimismo aperturista. Stavolta è la paura a far compiere un clamoroso dietrofront: il Consiglio dei Ministri ieri ha deciso che gli stadi tornano subito al 50% con la modalità “a scacchiera”, cioè un posto sì e un posto no. Quel 25% in più, conquistato a fatica, si dissolve a causa dell’aumento dei contagi nel Paese. Retrocedono anche i palazzetti, che scendono di nuovo dal 60% al 35%.

Giù e su, su e giù: è una giostra che Palazzo Chigi considera necessaria. E lo sport, che soltanto fino a pochi mesi fa chiedeva aperture totali (come per Italia-Svizzera del 12 novembre), si lecca le ferite e comincia già a contare i danni economici.

STRETTA. Il ministro Speranza, appoggiato dagli esperti del Cts, avrebbe chiesto ai colleghi di votare la riduzione “alla francese” che prevede il tetto di 5.000 spettatori all’aperto e di 2.000 al chiuso. Dopo una lunga trattativa si è arrivati a un punto d’incontro. La Federcalcio e gli altri organismi – in attesa delle linee guida che dovranno regolare l’attività sui campi, nelle palestre e nelle piscine – hanno appreso la notizia in tarda serata e non hanno ancora espresso una posizione ufficiale. Dalla Figc, però, filtra una sorta di accettazione con senso di responsabilità. Il timore, infatti, era quello di un giro di vite talmente forte che avrebbe messo in ginocchio il sistema in un momento di ripresa generale. A inizio gennaio è previsto un nuovo Consiglio dei Ministri, ma intanto per il calcio le prime due giornate di Serie A del nuovo anno (6-9 gennaio) torneranno a mezza capienza, così come il volley comincerà il 2022 con il 35% di pubblico (incluso Mattarella) nella finale di Coppa Italia a Roma.

FUORI. La stretta contro il Covid non fa sconti. C’era da aspettarselo, soprattutto dopo che nel decreto di Natale è stato evitato, in extremis, l’obbligo di tampone per gli spettatori – anche se vaccinati – che accedono alle manifestazioni. «A partire dal 10 gennaio 2022 – si legge nelle FAQ pubblicate dal dipartimento per lo sport – l’accesso agli spogliatoi è consentito esclusivamente ai soggetti muniti della cosiddetta certificazione verde rafforzata». Nessuna deroga per i professionisti. Chi si vaccina (due dosi in attesa della terza o booster già somministrato) può continuare la propria attività, gli altri non potranno nemmeno accedere alle strutture. Il tema tocca ovviamente da vicino il calcio e quegli atleti ancora scettici. Sono in realtà pochi – il presidente della Figc, Gravina, ha parlato di quota vaccinati nel suo mondo arrivata al «97-98%» – e continuano a sottoporsi a tamponi periodici. Ma i no-vax esistono anche nel gioco più amato dagli italiani e senza dose rischiano di “bucare” la bolla, vista la contagiosità della variante Omicron.

OBBLIGO POSSIBILE? «Dobbiamo valorizzare al meglio l’idea di un super green pass a livello di gruppo e di spogliatoio, ci stiamo ragionando» ha dichiarato lo stesso Gravina qualche giorno fa, aprendo all’obbligo vaccinale tra gli atleti. La questione, però, è abbastanza intricata. Poniamo l’esempio che in un club di Serie A ci sia un lavoratore che rifiuta la dose: la società potrebbe allontanarlo, magari con tanto di sanzioni pecuniarie, pure se il soggetto non fa parte di quelle categorie (insegnanti, personale sanitario) obbligate per legge all’inoculazione? I colloqui tra le istituzioni stanno proseguendo in questa direzione, valutando tutti gli aspetti giuslavoristici. Per chi fruisce degli eventi da spettatore, invece, è tutto piuttosto chiaro: fino al 31 marzo accedono agli impianti solo i possessori della certificazione verde “rafforzata”, indossando le mascherine FFP2".


TuttoB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Flash news
 

Primo piano

Venezia, Vanoli: “Ternana? Avrei preferito avessero cambiato allenatore fra una settimana…” Queste le dichiarazioni di Paolo Vanoli alla vigilia di Venezia – Ternana: “Andreazzoli l’ho sempre apprezzato e l’ho sempre seguito. All’Empoli ha fatto ottime cose, la Ternana ha fatto un ottimo investimento ed è un allenatore importante. Quello...
CANALI TUTTOB
CANALI TUTTOB
L'altra metà di La Top11 della 14esima giornata Portiere: Caprile (Bari)   Difesa: Improta (Benevento) Ceccaroni (Venezia) Mangraviti (Brescia) Beruatto...
L'altra metà di B-SCOUT - Niccolò Carrara: terzino sinistro del Novara La rubrica B-Scout riprende occupandosi di un giovane ragazzo della Primavera del Novara sul quale tenere monitorata la crescita è...
L'altra metà di ESCLUSIVA TB - Breda: "Genoa, fai in fretta o diventa dura. Como, avvio condizionato dalla vicenda Gattuso. Cosenza, ancora tu ma nessun contatto” Ai microfoni di TuttoB.com è intervenuto Roberto Breda, già tecnico tra le altre di Reggina, Latina, Ternana, Perugia...
L'altra metà di Assemblea Lega Serie B, approvato il bilancio Assemblea di Lega Serie B a Milano con tutte le società presenti. Approvato il bilancio 2021/22 esposto dal presidente Mauro...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 02 Dicembre 2022

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi venerdì 2 dicembre 2022.

Frosinone 31
Reggina 26
Genoa 23
Brescia 23
Ternana 22
Bari 22
Parma 22
Südtirol 21
Ascoli 20
Pisa 18
Cagliari 18
Modena 17
Cittadella 16
Cosenza 15
Spal 15
Benevento 15
Palermo 15
Como 14
Venezia 12
Perugia 11

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy Consenso Cookie