HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
TMW Radio
  HOME tb » sudtirol » Sudtirol
Cerca
Sondaggio TMW
Crisi Sampdoria: Pirlo merita ancora fiducia?
  Sì
  No

SudTirol: Tait premiato “Atleta dell’anno” a Bolzano

12 ottobre 2023 19:30 di Redazione Milano   
Fonte: www.Fc-SudTirol.com
SudTirol: Tait premiato “Atleta dell’anno” a Bolzano

E’ il capitano dell’FC Südtirol Fabian Tait l’atleta dell’anno 2023 per i Veterani Atesini dello Sport di Bolzano, sezione altoatesina dell’Unione Nazionale Veterani dello Sport, associazione benemerita riconosciuta dal Coni. Per la prima volta nella storia, il prestigioso riconoscimento attribuito ai più grandi campioni e campionesse dello sport altoatesino protagonisti assoluti nelle varie annate sportive è stato assegnato ad un giocatore di uno sport di squadraancora in piena attività agonistica. 
La premiazione ha avuto luogo presso il giardino dell’FCS Center di Maso Ronco. Fabian Tait, nato a Salorno il 10 febbraio 1993 e residente nel centro più a sud della provincia di Bolzano, centrocampista di piede destro, 186 centimetri sta disputando la sua decima stagione consecutiva con la casacca biancorossa, seconda di fila in Serie B.

Il suo arrivo all’FCS risale all’ormai lontano luglio del 2014, reduce dall’esperienza in serie D con i veneti del Marano, dopo quattro stagioni nel Mezzocorona (la prima in C2, le altre in D) a cui era approdato dal Salorno (Eccellenza) nel 2009. Complessivamente ha giocato conl’FC Südtirol 335 gare, impreziosite da 23 reti e 25 assist, di cui 41 in Serie Bcon 3 reti e un assist. Nella corrente stagione ha disputato sette delle otto gare fin qui disputate dai biancorossi di mister Bisoli, oltre alla partita di Coppa Italia Frecciarossa sul campo della Sampdoria. E’ legato al club biancorosso da un contratto in scadenza il 30 giugno 2025. Ha contribuito in modo determinante all’ascesa della squadra in Serie B e al termine della trionfale stagione agonistica 2021-2022 ha ereditato la fascia di capitano dal compagno di squadra e amico fraterno, Hannes Fink, arrivato a fine carriera.

In prima fila, a fare gli onori di casa c’erano l’amministratore delegato biancorosso Dietmar Pfeifer con al fianco il presidente dei veterani atesini dello sport Alberto Domenico Ferrini. Il premio è a titolo individuale, comunque il massimo dirigente dell’associazione non ha mancato di sottolineare la “prima volta” del premio ad un giocatore in carriera di uno sport di squadra, ribadendo quanto il riconoscimento a Tait sia meritato a livello personale e quanto voglia essere nel contempo un premio ideale all’intera formazione biancorossa.

“I Veterani Atesini dello Sport – ha sottolineato il presidente Ferrini – premiano ogni anno l’atleta che da maggiore prestigio allo sport altoatesino. Dopo aver consegnato il riconoscimento ai più grandi campioni del momento, quest’anno la scelta è ricaduta su Fabian Tait, capitano dell’FC Südtirol che, dopo la promozione in serie C ha guidato la squadra in una memorabile stagione in Serie B, culminata sfiorando la promozione in Serie A e centrando il risultato più altro in assoluto nella storia del calcio altoatesino. Da due lustri è legato alla maglia biancorossa e ha contribuito in modo importante al processo di crescita. E’ un’autentica bandiera e l’esempio per ogni ragazzo che sogna di diventare un calciatore professionista. In virtù di tutte questo, i Veterani Atesini dello Sport hanno proclamato Fabian Tait “Atleta dell’anno 2023” conferendogli il Medaglione dell’Unione Nazionale Veterani dello Sport e un artistico orologio stilizzato in cristallo, con l’auspicio che possa scandire ore e minuti dei suoi prossimi successi”.

Da Franco Sitton, moderatore dell’evento, è stato sottolineato poi quanto il valore del collettivo sia stato determinante nella conquista del sesto posto e della semifinale playoff nella scorsa, memorabile stagione e quanto lo sia anche nel presente, ricordando a Tait di essere in assoluto il primo giocatore di una squadra nel pieno della carriera ad essere premiato.

E proprio il concetto di squadra è stato rimarcato da capitan Fabian Tait: “Ringrazio tutti del riconoscimento e mi fa onore essere il primo giocatore di una squadra a riceverlo e proprio per questo desidero condividerlo con tutti i miei compagni di squadra, con lo staff, con la società e con tutte le persone che mi hanno sempre sostenuto”.

Ogni anno l’associazione dei Veterani dello Sport a livello nazionale e locale premia un atleta che si è particolarmente distinto nella stagione appena trascorsa. Nell’albo d’oro “altoatesino” nomi prestigiosi: da Armin Zöggeler a Carolina Kostner, da Tania Cagnotto ad Andreas Seppi, da Christof Innerhofer a Simone Giannelli passando per Antonella Bellutti, Alex Egger, Daniel Grassl e tanti, tanti altri. Fabian Tait succede al ciclista Matteo Bianchi e alla campionessa di tennistavolo Deborah Vivarelli, vincitrici rispettivamente nel 2022 e nel 2021.


TODOmercadoWEB.es - El sitio del mercado futbolístico actualizado 24 horas al día

Altre notizie Sudtirol

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy