HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE  | RMC SPORT EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
Da TuttoB.com le ultimissime notizie sul campionato cadetto

File inesistente: layouts-common/common/dx_default_read_sez.phtml

SONDAGGIO
SERIE B: giusto restare a 19 squadre?
  SI
  NO

EDITORIALE

Parma alla ricerca dell'equilibrio. Grassadonia salvo (per ora), Bollini rischia e Stroppa sorride. Il Palermo barcolla, non molla e passa nel finale

A TuttoB.com dal 2014. Scrive anche per MondoPrimavera.com, sito che si occupa di calcio giovanile.
21.09.2017 14:00 di Angelo Zarra  Twitter:    articolo letto 7358 volte
Parma alla ricerca dell'equilibrio. Grassadonia salvo (per ora), Bollini rischia e Stroppa sorride. Il Palermo barcolla, non molla e passa nel finale

Su e giù, come sulle montagne russe. Su e giù come i commenti che si sono sprecati sul Parma e sull'ottima campagna acquisti: ora si sono trasformati in critiche. Le due vittorie iniziali hanno lasciato ben sperare i tifosi che cominciavano a sognare già qualcosa di importante. Ma la sconfitta contro il Brescia e soprattutto quella di Perugia hanno riportato sulla terra gli emiliani e i loro supporters: la serie B è un campionato che si gioca giornata dopo giornata, dove i nomi sono importanti ma la cattiveria agonistica e l'equilibrio lo sono ancora di più. Capitan Lucarelli, nel post Empoli, ha centrato la situazione: "Non eravamo fenomeni prima, non siamo brocchi ora. C'è bisogno di tempo". Ed ha assolutamente ragione perchè bisogna ricordare che il Parma ha terminato la stagione a metà giugno (un mese dopo le altre squadre di B) e ha costruito gran parte della rosa negli ultimi 30 giorni di mercato. La campagna acquisti condotta dal diesse Faggiano è stata senza dubbio ottima, nell'undici titolare sono ben otto i nomi nuovi: per questo motivo bisogna dare tempo a D'Aversa, che tra defezioni e infortuni, sta cercando di inserire gradualmente tutti i nuovi acquisti. Il tempo non gioca a suo favore ma l'ex Lanciano saprà dare al suo Parma il giusto equilibrio che gli consentirà di cambiare marcia.

Anche Grassadonia, Bollini e Stroppa sono sulle montagne russe. Il primo, dopo un avvio caratterizzato da tre sconfitte, era a rischio esonero ma con il pareggio a Brescia e la vittoria sfiorata in casa contro la Salernitana si è regalato un po' di stabilità in panchina. Il tecnico, però, non può ancora dormire sogni tranquilli. Contro Palermo al 'Barbera' e Cesena in casa l'ex trainer della Paganese dovrà centrare una vittoria o almeno strappare qualche punto. In caso di doppia sconfitta la situazione potrebbe tornare a farsi negativa. Anche Alberto Bollini, avversario in campionato proprio della Pro Vercelli, è a rischio esonero e si gioca gran parte del suo futuro sabato contro lo Spezia, davanti ai propri tifosi. I quattro punti conquistati con altrettanti pareggi non convincono ambiente e società, preoccupati da un gioco che stenta a decollare e da una difesa molto precaria. Contro la Pro Vercelli l'unica cosa da salvare è il punto conquistato, arrivato grazie alla zuccata di Schiavi ed un super Radunovic. Contro lo Spezia la vittoria è d'obbligo per ritrovare la giusta serenità e scacciare le critiche. Sorride invece Stroppa dopo qualche settimana molto negativa, soprattutto dopo la manita subita contro l'Avellino. Il tecnico è stato bravo a compattare il gruppo isolando la squadra dalle critiche arrivate dall'esterno. La vittoria solo sfiorata contro il Palermo ha regalato fiducia a Mazzeo e compagni, contro il Carpi i satanelli sono stati bravi a non crollare (come contro Pescara ed appunto Avellino) rimontando nella ripresa. La gara contro l'Entella di sabato sarà un test per capire se il momento peggiore è davvero alle spalle e soprattutto se questa intrapresa è la strada giusta verso la salvezza.

Su è giù sulle montagne russe, come la partita del Palermo. Quella dei rosanero è stata una prova di forza importante, contro un Perugia che resta tra le migliori formazioni in questo avvio di campionato. La truppa di Tedino ha rischiato tanto esponendosi alle giocate di Han e compagni: Posavec e tutto l'ambiente rosanero hanno ringraziato il talentino nordocoreano apparso poco ispirato ed impreciso. La difesa siciliana ha barcollato sulle giocate del reparto offensivo umbro ma nella ripresa la squadra si è ricompattata, nonostante diversi uomini a mezzo servizio in campo (vedi Chochev), e nel finale ha trovato un gol fondamentale, seppur su rigore, che  ha permesso di strappare tre punti importanti. Punti che danno continuità al momento e che consentono a Nestorovskj e compagni di ritrovare una vittoria che mancava dalla prima giornata. Ora i test contro Pro Vercelli ed Ascoli, due formazioni alla portata dei rosanero, possono dare lo scossone giusto per le ambizioni di promozione.


TuttoB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy