HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
Da TuttoB.com le ultimissime notizie sul campionato cadetto
TMW Magazine
SONDAGGIO
Padova e Foggia in crisi, di chi è la colpa?
  Mister
  Giocatori
  Società

Carpi

Carpi, Giorico: "Contro il Foggia sarà difficilissima, ma andremo là per giocarcela"

14.02.2018 20:00 di Christian Pravatà  Twitter:    articolo letto 475 volte
Fonte: www.carpifc.com
© foto di Federico Gaetano

Le dichiarazioni di Daniele Giorico nella conferenza stampa di questo pomeriggio:

“Il rigore? L’ho riguardato, è stata una grossa delusione a livello personale e anche livello di squadra ci avrebbe consentito di mettere la partita sui binari preferenziali. In allenamento li ho provati e senza i rigoristi Mbakogu e Malcore toccava a me. Di solito aspetto la prima mossa del portiere, sabato invece non sono stato bravo ad aspettare il suo movimento e ho calciato nell’angolo in cui mi sentivo più sicuro: non ho calciato benissimo ma vanno fatti anche i complimenti a Ujkani perché la palla era comunque molto angolata e ha fatto una bella parata”.

“Il mio rammarico più grande è stato l’aver accusato l’errore a livello mentale dopo il rigore sbagliato. Ero partito molto carico, tornavo a giocare dopo quasi due mesi e la gamba rispondeva bene. Il rigore ha pesato, gli errori nel calcio ci stanno ma non devono compromettere la prestazione e questo è un aspetto su cui devo lavorare perché c’era tutto il tempo per rimettere la partita sui giusti binari”.

“Il fattore emotivo è un aspetto su cui dobbiamo migliorare in determinati momenti della partita. Sbagliare un rigore, passare in svantaggio e dover sopperire all’assenza di Mbakogu sono stati ostacoli duri da superare ma la squadra ha avuto la forza di andare a riprendere la partita contro una squadra molto forte ed esperta”.

“Il fatto che a gennaio la società non abbia acquistato centrocampisti? E’ stato un attestato di stima importante, la mia stagione non è stata facile perché ci ho messo un po’ ad abituarmi ai carichi di lavoro e a entrare in condizione poi nel momento migliore mi sono infortunato. Il fatto che la società non abbia preso centrocampisti a gennaio è stato importante per me, significa che il lavoro che sto facendo viene apprezzato e c’è stima nei miei confronti così come negli altri centrocampisti della nostra rosa”.

“L’affetto dei cagliaritani per Melchiorri? Non mi sorprende perché oltre che un grande giocatore ha delle qualità umane importanti, è un bravo ragazzo che si mette sempre a disposizione e da sardo so che sono cose che vengono molto apprezzate”.

“Ho già giocato in passato in un centrocampo a quattro e non solo a cinque. E’ chiaro che cambia qualcosa a livello tattico e di copertura del campo, ma un giocatore attuale deve saper ricoprire più ruoli e non fa una grandissima differenza. Sugli esterni siamo molto forti e la superiorità numerica in quelle zone ci può giovare molto, io mi sto adattando bene”.

“Il mercato invernale ha sicuramente rinforzato la squadra con giocatori di categoria superiore oltre all’arrivo di Calapai a ottobre ma dobbiamo rimanere focalizzati sull’obiettivo dei 50 punti”.

“Il Foggia? Sarà sicuramente una partita difficilissima, loro attraversano sicuramente un ottimo momento, si sono rinforzati a gennaio ma secondo me sono sempre stati una buona squadra che all’andata ha raccolto meno di quello che meritava. Hanno cambiato modulo e sono più compatti, concedono meno in fase difensiva e noi dovremo mettere in campo le nostre prerogative di intensità e cattiveria agonistica. Sappiamo che ci saranno dei momenti in cui dovremo stringere i denti per poi colpirli con le nostre armi. Andiamo là per provarci, sappiamo che il pubblico gli darà una spinta in più ma noi andremo concentrati e cattivi per portare a casa il massimo”.

“Gli equilibri del campionato? Rispetto all’inizio si sta delineando con le prime tre che si sono staccate, ma la Serie B è sempre imprevedibile e tutti devono sempre stare attenti perché se qualche risultato positivo ti può portare a pensare in grande, qualche sconfitta può risucchiare nelle zone calde”.


TuttoB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Cittadella
 

Primo piano

Ascoli, Milinkovic Savic: "La mia parata più difficile quella su Raicevic con il Livorno" Milinkovic Savic ha parlato in conferenza stampa del match di recupero con il Lecce di sabato prossimo e del suo percorso in bianconero: "Stiamo facendo di tutto per preparare bene la partita, loro sono forti ma la Serie B insegna che si può vincere o perdere contro...
CANALI TUTTOB
CANALI TUTTOB
L'altra metà di Serie B, 29a giornata: la TOP 11 di TB La TOP 11 della 29a giornata del campionato cadetto scelta dalla redazione di TuttoB.com:   PORTIERE Paleari (Cittadella)   DIFENSORI Scognamiglio (Pescara) Del...
L'altra metà di B-SCOUT - Niccolò Carrara: terzino sinistro del Novara La rubrica B-Scout riprende occupandosi di un giovane ragazzo della Primavera del Novara sul quale tenere monitorata la crescita è...
L'altra metà di ESCLUSIVA TB - Di Bari: "Sorpresa Brescia e quella volta che provai a prendere Donnarumma. Foggia, l'anomalo digiuno degli attaccanti e il talismano Kragl. Tonali come Verratti" Interpellato in esclusiva da TuttoB.com, Giuseppe Di Bari, ex ds del Foggia, ha tracciato un'accurata panoramica del campionato...
L'altra metà di Verona, il report della seduta odierna Sono proseguiti questa mattina gli allenamenti in vista della gara di venerdì 29 marzo contro la Cremonese. La squadra, dopo...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 20 marzo 2019

Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi mercoledì 20 marzo 2019.

 
Brescia 50
 
Palermo 49
 
Hellas Verona (1) 46
 
Pescara (1) 45
 
Lecce 45
 
Benevento 43
 
Perugia 41
 
Spezia (1) 40
 
Cittadella 40
 
Salernitana (1) 34
 
Cosenza (1) 34
 
Ascoli (-1) 32
 
Cremonese 31
 
Livorno 30
 
Venezia 28
 
Crotone (1) 27
 
Foggia (1) 27*
 
Padova (1) 23
 
Carpi 22
Penalizzazioni
 
Foggia -6

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy