HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
  HOME tb » venezia » Primo Piano
Cerca
Sondaggio TMW
Empoli: giusto esonerare Bucchi?
  Si
  No

La solita caciara, cosa troveremo sotto la nebbia?

20.05.2019 09:00 di Davide Marchiol    per tuttoveneziasport.it   articolo letto 73 volte
La solita caciara, cosa troveremo sotto la nebbia?
© foto di Antonio Vitiello

Non sono passati neanche 12 mesi dal disastro combinato dalle istituzioni a fine estate scorsa in merito al format di Serie B, quando alla fine le squadre estromesse dal campionato (Cesena, Bari) non sono state sostituite, nonostante ci fossero compagini che rispettavano i requisiti e che avevano presentato la richiesta di partecipare a questa edizione del campionato cadetto. Per non parlare della Virtus Entella che avrebbe dovuto essere salva con la retrocessione degli emiliani e che invece si è ritrovata in Serie C. L'ennesima figuraccia made in Italy a livello di chiarezza e il bis è stato servito subito.

Ora ci ritroviamo in una situazione non simile, ma in cui vige l'anarchia. Il Palermo è stato retrocesso d'ufficio dopo il terzo posto, lungi da noi giudicare il verdetto della giustizia sportiva, sta di fatto però che la Lega B ha reso seduta stante esecutivo quanto emesso, senza aspettare nessuno dei ricorsi che i rosanero possono portare avanti. Non solo, anche il Foggia è stato danneggiato e il tutto è stato ufficializzato annullando i Play-Out a cui avrebbe dovuto regolarmente partecipare. Questo perchè, oltre ai capi d'accusa contro i rossoneri, insieme ai pugliesi la quarta retrocessa (i rosanero) ci sarebbe già, evitando problemi poi di eventuali ripescaggi, controversie di altre squadre, etc. A che prezzo però? Due squadre stanno attraversando un iter giuridico, e se in uno degli step si dovesse stabilire che una delle due squadre invece in Serie B può restarci? Si giocheranno i Play-Out? Tutta questa incertezza avviene quando le regole base, in questo caso il format, viene sorpassato. Seconda volta che accade. Ergo agosto scorso non ha insegnato nulla, altrimenti sarebbero stati presi i provvedimenti con un po' più di cautela. Invece restano così in piedi tutti gli scenari. La B a 19 sembrava un'ipotesi assurda, eppure...

In tutto questo il Venezia non può programmare il proprio futuro in alcun modo, questo perchè nel caso in cui il Palermo dovesse ribaltare la sentenza e la Lega B fosse costretta a fare dei passi indietro allora sarebbero Play-Out. Non dovrebbe andare a toccare gli arancioneroverdi la sentenza relativa al Foggia, che in ogni caso scavelcherebbero sì Salernitana e Venezia, ma i Leoni hanno gli scontri diretti a favore rispetto ai campani. Lo scenario più assurdo? Ritrovarsi a fine giugno, col mercato quasi aperto, a giocarsi la permanenza in Serie B. Si può escludere? A livello logico sì, vedendo quanto successo l'anno scorso no, perchè siamo arrivati al punto in cui non ci si può fidare degli organi ufficiali, visto che uno si accorge solo a fine campionato che è presente una squadra senza i requisiti per giocare in Serie B, l'altro invece prende il NOIF e lo gira come un po' come fa più comodo ("Il Consiglio direttivo della Lega B non ha la competenza necessaria per abolire i play-out" parola di Gravina, presidente FIGC, non proprio una persona qualunque). Insomma, non si può più essere sicuri di nulla. Si può solo aspettare i vari verdetti della giustizia, allora un po' alla volta la nebbia si diraderà, ma cosa ci troveremo sotto? Solo il tempo ce lo dirà...


TODOmercadoWEB.es - El sitio del mercado futbolístico actualizado 24 horas al día

Altre notizie Venezia

Le più lette
   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy