HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
TMW Radio
  HOME tb » ternana » In Primo Piano
Cerca
Sondaggio TMW
CHI VINCE I PLAYOFF?
  PISA
  MONZA
  BRESCIA
  BENEVENTO

Le critiche di Bandecchi: e i numeri dicono che…

21.01.2022 09:00 di Stefano Bentivogli    per ternananews.it  
Le critiche di Bandecchi: e i numeri dicono che…
© foto di Image Sport

Sono piovute critiche sulla Ternana al termine del girone d'andata. Per alcuni infatti, in testa il presidente Bandecchi, i punti raccolti dalla squadra di Cristiano Lucarelli al giro di boa sono troppo pochi. Noi abbiamo voluto confrontare questo dato con le precedenti in Serie B degli ultimi 22 anni, naturalmente quando la Ternana ha fatto questo campionato. Abbiamo voluto confrontare però la media punti e non il dato assoluto perché ci sembrava il sistema più coerente e omogeneo per poter confrontare stagioni diverse (e format diversi) 

L'attuale Ternana, seppure criticata, ha una media punti di 1.21 al termine del girone d'andata. Andando a spulciare le precedenti annate in Serie B delle Fere, emerge che quella di Lucarelli non è certamente tra le peggiori. 

La classifica è guidata dalla Ternana 03/04 allenata da Mario Beretta. Quella squadra aveva una media punti di 1.78 a partita. Alla fine del girone d’andata era seconda dietro l’Atalanta e la piazza giustamente sognava la serie A. Poi però a gennaio ci fu una brusca frenata, la cessione di Agarini e la stagione terminò malissimo (viste le premesse)  con l'ottavo posto, con Bolchi che subentrò a Beretta alla 37^ giornata. 

Media altissima (di 1.73 punti a partita) anche per la Ternana di Andrea Agostinelli nella stagione 00/01. Anche quella squadra fece sognare i tifosi. I gol di Grabbi, il Liberati sempre pieno, i 4 moschettieri. Ma anche quella Ternana fra febbraio e marzo pago dazio: la frenata fu brusca (complici anche alcuni orrori aribtrali che a Terni rimarranno impressi nella memoria come il rigore non dato contro il Torino proprio a Grabbi e il gol non concesso a Fabris a Monza) e alla fine la Ternana chiuse il campionato al settimo posto. 

Chiude il podio, con una media punti di 1.63, ancora Mario Beretta stavolta nella stagione precedente Ternana 02/03. Anche quella stagione la Ternana concluse il campionato al settimo posto. Ma fu un crescendo. Quella squadra fece ancora meglio nel girone di ritorno e lasciava presagire un futuro roseo per i colori rossoverdi che solo parzialmente si è verficato.

Buona media anche per la Ternana 99/00 con Vincenzo Guerini in panchina dalla prima alla ventunesima giornata, poi sostituito da Burgnich. Quella Ternana riuscì a raggiungere la media di 1.26 e piazzamento finale al decimo posto.

Ecco che allora quinta arriva la Ternana di Cristiano Lucarelli. L'attuale Ternana è al quinto posto negli ultimi 22 anni tenendo in considerazione solo i campionati di Serie B. Con 1,21 punti di media. Intorno a quella cifra (tra 1,10 e 1,20 di media) ci sono le altre Ternane: quella di Breda (con un grave handicap all’inizio visto che il ritorno di Toscano nelle prime 4 partite non aveva funzionato), quella di Tesser (che poi chiuse in un’onorevole 12esima posizione) e quella di Brini (anche qui con un grave handicap iniziale: ricordate Verdelli e Vavassori) che poi nel girone di ritorno nel 2005 fece molto meglio. Insomma questa Ternana si piazza nella comfort zone. Quella delle squadre che o hanno avuto problemi all’inizio oppure che non avevano particolari amibizioni.

Che dire però delle squadre con la media peggiore? Tutte o quasi hanno terminato il campionato con la retrocessione.

L’analogia più simile è quella con la Ternana di Toscano, neo promossa. Che alla fine del girone d’andata aveva scavallato per poco quota 1 (1,04). Anche qui una partenza poco felice aveva minato alcune certezze. Quindi diciamo Lucarelli meglio di Toscano. Che poi nel girone di ritorno ingranò la quarta e chiuse addirittura decima, migliorando la media moltissimo.

La stessa media infatti non salvò Toscano dall’esonero la stagione successiva (il cambio arrivò proprio alla fine del girone d’andata e arrivò Tesser all’inizio del nuovo anno).

Una delle peggiori è stata la Ternana 01/02 con Andrea Agostinelli in panchina. La media punti era di 0.78 e infatti la Ternana retrocedette in C per poi essere ripescata. Altra retrocessione nella stagione 05/06 con Sala, Brini e Caso che si avvicendarono in panchina nel corso del campionato. La media punti fu di 0.85 e Ternana in C. Stessa storia nella stagione 17/18 con Pochesci che guidò la Ternana in tutto il girone d'andata con una media punti di 0.94. De Canio prese poi il suo posto ma la Ternana finì in C.

Sotto quota 1 anche la Ternana in stagione d’esordio (Cuccureddu Delneri) nel 98/99 che poi si salvò all’ultima giornata e quella di Carbone che ebbe bisogno del miracolo targato Liverani per salvare la categoria.

Insomma volendo tirare le somme: risultato in linea, soprattutto se consideriamo che la Ternana è matricola. Anzi: è il migliore girone d’andata (per media punti) di una prima stagione in B (98/99 e 12/13 le altre). Ma se l’obiettivo era essere silenziosamente ambiziosi allora il gap c’è. Visto che le altre Ternane che hanno girato con la stessa media punti hanno fatto un campionato tranquillo e senza troppi voli pindarici. Tanto più che poi chi è andato molto bene, per un motivo o per l’altro, non è poi riuscito comunque a centrare la promozione. Ma il campionato non è ancora finito e questa squadra ha ampi margini di miglioramento e la certezza di essere una delle migliori squadre come media punti degli ultimi anni. 


TODOmercadoWEB.es - El sitio del mercado futbolístico actualizado 24 horas al día

Altre notizie Ternana

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy