HOME  | REDAZIONE  | NETWORK  | MOBILE EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI  | RSS  
TMW Radio
  HOME tb » salernitana » News
Cerca
Sondaggio TMW
VAR in Serie B dal girone di ritorno, sareste d'accordo?
  SI
  NO

REGGIANA: la squadra si presenterà a Salerno? Le ultime

28.10.2020 22:30 di TS Redazione    per tuttosalernitana.com  
Fonte: il Mattino
REGGIANA: la squadra si presenterà a Salerno? Le ultime

La Reggiana, prossima avversaria della Salernitana, ha 22 calciatori contagiati. L'Ascoli, di scena all'Arechi sabato scorso, adesso ha cinque positivi in rosa. L'incubo Covid agita i granata, che stamattina rientreranno in aereo da Genova e domani faranno i tamponi. Salernitana-Reggiana del 31 ottobre (ore 16) è a fortissimo rischio. Tra dubbi e sospiri, lunedì scorso la Reggiana aveva fatto la conta dei disponibili: i giocatori Rozzio e Costa, ex infortunati, Radrezza e il portiere Cerofolini, infine Mazzocchi. Non sono state divulgate le generalità dei nuovi contagiati: potrebbe trattarsi anche di un calciatore della Primavera. La somma, però, dà il totale, che spaventa: 29 positivi, 22 dei quali calciatori. Cioè 22 su 28 in organico. Poi ci sono i baby, quelli più in vista gli aggregati: il trequartista Lorenzani (19 anni), il portiere Galeazzi (18), il difensore centrale Galeotti (18), il 17enne Giuseppe Iaquinta, figlio dell'ex nazionale Vincenzo, che ha pure debuttato l'anno scorso in Serie C. Tutti insieme non raggiungono la soglia minima dei 13 a disposizione per poter scendere in campo. In qualsiasi momento, però, la Reggiana potrebbe decidere di inserire in lista altri giovani senza limiti, in ragione del loro status di under.

Gli emiliani si presenteranno a Salerno? Più no che sì «ma senza virgolette», perché la Reggiana non le autorizza. Sceglie il profilo basso ma lascia trapelare anche quando spiega informalmente che avrebbe provato ad intavolare con la Salernitana ipotesi di congelamento e rinvio della partita per cause di forza maggiore, senza esito. Il regolamento non lascia adito ad interpretazione né margini di manovra ai granata emiliani: hanno già utilizzato il jolly per Covid e rinunciato a disputare una partita, previa richiesta alla Lega B. La Salernitana non spenderebbe il proprio bonus pro Reggiana: non è questa la fattispecie, perché non ci sono granata positivi. Lo statuto offre una sola possibilità alla Reggiana ma dipende dalla Salernitana: il rinvio previo accordo tra le parti. L'accordo poi andrebbe inoltrato alla Lega B, quindi diventerebbe un discorso di opportunità, di politica sportiva. Se il rinvio, come pare probabile, non si verificherà, la gara avrà inizio con le risorse tecniche a disposizione. La Reggiana può non presentarsi e la Salernitana attenderebbe in questo caso i canonici 45', insieme al direttore di gara. Dopo il triplice fischio, il giudice sportivo le assegnerebbe la vittoria a tavolino com'è accaduto alla Juventus, in campo senza avversaria per l'assenza del Napoli. Tra i positivi della Reggiana, che da programma dovrebbe raggiungere Salerno in treno, ci sono anche l'allenatore Alvini e il vice Montagnolo. In panchina dovrebbe accomodarsi il tecnico della Primavera, Paolo Beretti. Dispone del patentino Uefa A, che gli permette di allenare fino alla Lega Pro. La Reggiana, in questo caso, dovrebbe chiedere deroga almeno per una partita e confida se partirà di ottenere via libera per cause di forza maggiore. Nel frattempo oggi ci sarà un altro giro di tamponi, decisivi: gli emiliani attendono l'esito degli esami ai quali dovranno sottoporsi i «positivi della prima ora», cioè l'esterno sinistro Lunetta, Rossi che è faro del centrocampo e l'under 21 Muratore. Se dessero esito negativo, il plotoncino dei disponibili si ingrosserebbe ma bisognerebbe comunque verificare la loro condizione atletica.


TODOmercadoWEB.es - El sitio del mercado futbolístico actualizado 24 horas al día

Altre notizie Salernitana

   Editore: TMW NETWORK s.r.l. - Partita IVA 02210300519 Privacy Policy